BARI – È tutto pronto per la regata internazionale Est 105 Bari – Bocche di Cattaro organizzata dal Centro Universitario Sportivo di Bari con lo Yachting Club Porto Montenegro  e lo Jugole Grakalic Club. La manifestazione velica che continua, come da tradizione, ad unire le sponde dell’’Adriatico è stata presentata questa mattina. Tante le novità per questa nuova edizione, ad iniziare dal porto di approdo. Dal 28 al 30 aprile, gli oltre 50 equipaggi impegnati nelle centonove miglia marine, con partenza da Bari, concluderanno la regata nell’’incantevole fiordo del Montenegro, considerato uno dei porti turistici più prestigiosi e interessanti d’’Europa. Vari e prestigiosi i premi da assegnare complessivamente, fra trofei e coppe: fra i più curiosi, il “Gender EST 105” riconoscimento riservato alla prima imbarcazione classificata con un equipaggio al 50 per cento femminile, e la “Couple EST 105” il cui equipaggio è formato da una coppia.

\r\nPartirà anche un concorso fotografico Est 105 “Oltremiglia”, riservato agli armatori e componenti degli equipaggi iscritti alla competizione velica e appassionati di fotografia, che dovranno con i loro scatti riuscire ad emozionare la giuria di professionisti, composta dai docenti della Scuola di fotografia Fproject. Ciascun autore, dovrà condividere i propri scatti nel gruppo Facebook Est 105 Photo Contest e inviarli a oltremigliacontest@cusbari.it .\r\n

Gli equipaggi partecipanti, provenienti dai più prestigiosi circoli nautici internazionali, saranno divisi nelle classi Libera e Orc, quest’’ultima con le categorie regata, gran crociera, crociera/regata e, in base a queste categorie, verrà creata la classifica finale per raggruppamenti. Parteciperanno con due imbarcazioni distinte anche gli equipaggi dell’Università degli studi di Bari e del Politecnico.”

\r\n

E proprio dal Politecnico arriva un’importante novità: nasce il laboratorio misto, pubblico e privato, dove verrà costruita la prima barca-scuola. Ricercatori universitari, studenti e tecnici aziendali lavoreranno in team, grazie ad una convenzione con il cantiere navale del campione internazionale Paolo Semeraro. L’obiettivo è dotare la città e l’intera regione di un polo tecnologico d’eccellenza. Lunga 12 metri, con un equipaggio di otto persone, la nuova imbarcazione servirà a potenziare il team, sulla base di analoghe esperienze di prestigiose università inglesi e americane. La prima scadenza sarà a luglio 2017, data in cui il Politecnico, con la nuova barca realizzata per quella data, parteciperà al campionato mondiale che si svolgerà a Trieste. Nel frattempo, il cantiere partner dell’iniziativa (Neo Yacht & Composites) ha fatto sapere di voler costruire, insieme con il Politecnico, altre 3 barche per fini commerciali, tra cui un catamarano veloce di 16 metri per crociere. Per finanziarsi, il Politecnico ha lanciato una raccolta fondi attraverso le donazioni del 5 per mille dell’Irpef, da devolvere al progetto “Polimare” con la prossima dichiarazione dei redditi.\r\n\r\n

\r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here