Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Il bilancio di un Comune italiano può essere così difficile da leggere e comprendere, tanto da impedire anche agli addetti ai lavori di avere una idea chiara e tempestiva sulla reale situazione finanziaria dell’ente? Si parlerà di questo e di quali reali possibilità di efficacia possa avere la contrattazione sociale svolta con impegno dalla FNP CISL Interregionale, venerdì 22 aprile a Bari-Torre a Mare, presso l’Hotel “Barion” nel Convegno che prende il nome dall’agile e omonimo opuscolo di Roberto Moro, Dirigente dei Servizi finanziari, patrimoniali e tributari del Comune di Novi Ligure (GE), “I bilanci dei Comuni e la contrattazione sociale. L’analisi delle risorse finanziarie in un contesto di rigore e di crescita”. Introdurranno i lavori Vitantonio TADDEO Segretario Generale FNP-CISL Puglia Basilicata, Grazia PALUMBO Segretario FNP-CISL Puglia Basilicata, Franco SURANO Segretario USI-CISL Puglia Basilicata. Interverranno il Presidente dell’ANCI Puglia, Luigi PERRONE, Lucio Paolo GUIDA Presidente ADICONSUM Lecce, Antonio RAINONE Ex Dirigente Comune di Panni (FG), Raffaele SALAMINO Responsabile Ufficio di Piano Ambito 7 Taranto. Concluderà Loreno COLI Segretario Generale Aggiunto FNP- CISL Nazionale. Utile ed indispensabile per una negoziazione accompagnata da conoscenze adeguate, l’opuscolo è pensato anche per chi non si è mai avvicinato al mondo dei bilanci comunali, con un linguaggio tecnico ma colloquiale e, quindi, di facile comprensione. In una situazione che prevede, secondo le parole di Roberto Moro, risorse sempre minori, un’analisi delle risorse finanziarie in un contesto di rigore risulta particolarmente utile. Il sindacato, in particolare i pensionati, con maggiori conoscenze, anche tecniche, potranno, sicuramente, incidere maggiormente nei processi decisionali. Specialmente in questo periodo di crisi così profonda, infatti, insieme alla riduzione dei bilanci comunali, si riducono di pari passo le spese sociali, il che, se si considera che la popolazione anziana è in continuo aumento, fa capire quali sono le fasce di popolazione che ne subiscono maggiormente le conseguenze. Ed è necessario che i sindacalisti, per difendere i diritti sociali delle classi svantaggiate, sappiano discutere di priorità pubbliche e qualità della spesa tra le pieghe dei bilanci. La situazione di crisi rilancia, necessariamente, la capacità del sindacalista di agire sul territorio. Per questo è necessario un ancor più stretto legame tra contrattazione territoriale e contrattazione di secondo livello, radicandosi sui territori per evitare di perdere la capacità di rappresentanza. In questo percorso la FNP vuole contemplare il ripensamento della formazione, che miri a preparare i contrattualisti dell’immediato futuro, anche, e soprattutto, con il coinvolgimento dei giovani.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui