Cabtutela.it
acipocket.it

La terza puntata della storica rubrica di Vito Raimondo “Ma sì, diciamola tutta…”

\r\n

Referendum sulle trivelle: Renzi farebbe bene a non gongolare

\r\n

ESPRESSOMUNAFO_20131122132825830-1024x591Tredicimilioni e 300 mila “sì”, due milioni e 200 mila “no”. Questo l’esito numerico del cosiddetto referendum sulle trivelle che, però, non è passato poiché non si è raggiunto il 50% di votanti. Che è una strana forma di democrazia, per di più, alterata dall’inopportuno e gratuito invito alla diserzione  da parte del premier (mai votato dagli italiani!) a cui il parere di quei 13 mln. di connazionali non frega un tubo a lui. Gli interessano, invece, i pecoroni che hanno ascoltato il suo scorrettissimo consiglio: state a casa!

\r\n

Apra gli occhi, Renzi: al referendum di ottobre sulle riforme costituzionali quei “sì” di ieri potrebbero rivolgersi contro.

\r\n

Caso Regeni, la solidarietà europea si traduce in business con l’Egitto

\r\n\r\n\r\n

Giulio Regeni
Giulio Regeni
\r\n

Mentre, nel Paese, molta gente è indignata per gli ambigui atteggiamenti del Governo egiziano sul caso Regeni, i nostri partner europei più prossimi (Francia e Germania) se ne fottono altamente e blandiscono il dittatore Al Sisi.

\r\n

Hollande è andato al Cairo  e ha firmato un accordo per la fornitura di un satellite militare  (,1,5 mld.) prodotto da Airbus e Thales Alenia (partecipata da Finmeccanica: ahi!) e 4 navi da guerra (guerra de che?).

\r\n

L’Egitto,  in cambio, libererà una quindicina di oppositori. Contemporaneamente , la Germania ha sottoscritto un sostanziosi accordo commerciale.

\r\n

Ci risiamo: “business is business”. E di Regeni  chi se ne frega in Europa?

\r\n

“Bari Calcio”, il malese che nicchia, e un’impasse sulla convenzione per il San Nicola

\r\n

Stadio San NicolaIl” Cavaliere bianco” della Malesia che stenta a tirare fuori i quattrini (ma ce li ha?) per acquistare il Bari Calcio continua a soggiornare ( a suon di sontuosi pranzi: a spese di chi?) e Paparesta comincia a disperarsi. Incasserà i milioni per uscire dall’impasse finanziaria in cui è incagliato il sodalizio? Manca meno di un mese alla fine del campionato e presto occorrerà  iscriversi al prossimo.

\r\n

Come presto ( a giugno) scade la convenzione con il Comune per l’utilizzo del San Nicola, sempre più abbandonato a se stesso in tutti i sensi.

\r\n

Il Movimento 5 Stelle ha sollecitato la giunta comunale a sbrigarsi a chiudere la vicenda, ma le posizioni sono distanti. L’Amministrazione comunale è orientata verso una concessione quinquennale; il Bari, in un primo momento, ne chiedeva 99 (!), ma potrebbe convenire per una intesa ventennale per consentire alla società di ammortizzare i consistenti costi per le ristrutturazioni strutturali di cui lo stadio ha bisogno (teloni di protezione per la pioggia e poltroncine sia in tribuna che nelle curve. Il retro pensiero è che ci si dilunghi per arrivare con l’acqua alla gola e decidere in fretta. E male, ovviamente. Come è accaduto negli anni scorsi.

\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui