Funzioni dalle estinte province ai comuni, ma con una grande incertezze sul fronte risorse: ecco la denuncia del consigliere regionale di Forza Italia Domenico Damascelli.

\r\n

“Troppe questioni di grande rilievo sul fronte dei servizi erogati ai cittadini sono ancora in balia dell’incertezza – attacca l’esponente forzista – nella legge di riordino delle funzioni provinciali.  In primis, il destino di alcune funzioni fino ad oggi esercitate dalle province che passeranno ai Comuni, assieme al personale. Chi trasferirà agli enti locali le risorse necessarie non solo per garantire la copertura finanziaria per il personale trasferito, ma anche per l’espletamento effettivo delle attività collegate alle funzioni stesse? Non possiamo correre il rischio di creare le condizioni di un’interruzione dei servizi erogati ai cittadini. Purtroppo, il quadro normativo è a dir poco sibillino”.

\r\n

L’assorbimento del personale della provincia nei comuni

\r\n

“Inoltre – ha aggiunto – per quanto concerne il trasferimento del personale provinciale ai Comuni, si pone un altro problema: come potranno gli enti assorbire i dipendenti, visto che esistono precisi vincoli alle assunzioni? Anche questa è una questione di primo piano”.

\r\n

Chi svolgere funzioni della polizia rurale?

\r\n

Damascelli ha sollevato anche il nodo di chi debba svolgere attività di polizia rurale al fine di tutelare un intero comparto produttivo: “Ho invitato nuovamente l’assessore Nunziante, che ha condiviso la mia proposta, a prevedere, nella stesura del regolamento, che la nuova sezione di vigilanza debba occuparsi, oltre che dei reati ambientali, anche della sorveglianza degli agri rurali per prevenire e reprimere reati compiuti nelle nostre campagne, proponendo di assicurare al territorio, vittima di continui furti e razzie, la sicurezza più volte richiesta dagli agricoltori”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here