Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Via libera al nuovo regolamento tasse dell’Università Aldo Moro di Bari. Nel giorno in cui si sono chiusi i seggi ed è in corso lo spoglio per l’elezione dei rappresentanti degli studenti, il cda, dopo l’ok del senato accademico, si è riunito e ha varato la nuova contribuzione.\r\n\r\nCome anticipato da Borderline24 numerose sono le novità. A cominciare dal contributo fisso di 201 euro imposto dal Ministero: dovranno pagarlo tutti coloro che non sono borsisti o idonei. Tra le esenzioni c’è lo “sconto” del 30 per cento per chi ha più di un figlio, del 50 per cento dal terzo figlio in poi. Del 10 per cento per i lavoratori. Non pagano le tasse le studentesse in maternità nell’anno accademico della nascita del figlio e i cosiddetti “figli della crisi”, quei ragazzi i cui genitori hanno perso il lavoro: avranno il rimborso delle tasse già pagate e l’esenzione. Riduzioni previste anche per gli studenti atleti.\r\n\r\nPer ovviare alla tassa fissa imposta dal Ministero, l’Università ha deciso, su proposta della coalizione Up,  di aggiungere alle borse di studio già emesse dall’Adisu, altre 1200 da 500 euro l’una.\r\n\r\nInnalzata la no tax area da 8mila a 12mila e 500 euro ed individuata una nuova ripartizione per le fasce di reddito: da 0 a 12mila e 500 euro, da 12.500 a 25mila, da 25mila a 50mila, da 50mila a 100mila e oltre 100mila. Si è proceduto all’abbassamento della tassa massima che è passata da 2100 euro a 1641 euro (50 euro in più invece per i fuori corso) e in base alla nuova individuazione delle fasce, 5mila studenti circa pagheranno 20 euro in meno.\r\n\r\n”Il cda – spiega Carlo De Matteis, consigliere di amministrazione per la coalizione Up – ha appena approvato il nuovo regolamento tasse per il prossimo anno accademico. Sono numerosissime le novità introdotte: le borse di studio dell’Università sono realtà. La nostra richiesta di attivarne 1200 è stata accolta. Termina la tassazione massima per i laureati che vorranno iscriversi ad un altro corso di laurea: pagheranno 200 euro in meno (da 500 a 300). Il grant (crediti per chi continua il percorso di studi post laurea all’Università di Bari) è stato incrementato dal 50 all’80 per cento”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui