Cabtutela.it
acipocket.it

L’Ateneo si apre per un giorno alla città , oltre che ai suoi studenti, con una serie di eventi ospitati all’interno dei corridoi dell’università e nelle piazze circostanti in occasione dell’inizio dell’estate.\r\nE’ partita oggi dalle 18 “E_state Uniba”, l’iniziativa organizzata dall’Ateneo, dal Comune di Bari e dalle associazioni studentesche. Tanti gli eventi in programma, che sono stati animati da studenti e associazioni del territorio. Grande spazio è stato dato alla creatività, con mostre fotografiche e opere d’arte ospitate dai corridoi e dai cortili dell’università.\r\n\r\n”E_state Uniba nasce per far vedere a tutti la bellezza del nostro ateneo – racconta Carlo de Matteis dell’associazione studentesca Up – e per valorizzare un legame tra città e Università. Abbiamo organizzato tutto in 20 giorni e contiamo di ripetere l’iniziativa anche nei prossimi anni, magari anche con più giornate dedicate”.\r\n\r\nAnche le piazze e le vie circostanti hanno ospitato eventi dedicati non solo alla nostra cultura, ma anche a quella di altri territori. Via Crisanzio si è trasformata infatti nella “strada dell’inclusione”, con mercatini di artigianato, vestiti e degustazioni etniche, curate dagli ospiti e dai mediatori del Cara, il centro di accoglienza cittadino degli immigrati. A chiudere gli incontri nella piazza sarà uno spettacolo di danze indiane a cura delle associazioni Bolly Bari Dance e Bollywood Bari. Spazio poi agli sport, con le esibizioni di rowing e arti marziali degli atleti del Cus di Bari in via Umberto e con una speciale corsa di 7 chilometri lungo un percorso che collega Ateneo, Policlinico e Campus, a cui parteciperanno non solo gli atleti del Cus e gli studenti, ma anche i docenti.\r\n\r\nGrande protagonista poi anche la musica, con gare di poetry slam e concerti musicali organizzati su appositi palchi montati nei cortili dell’Ateneo. Tante altre iniziative, dedicate anche ai più piccoli, andranno poi avanti fino a notte fonda. Il tutto per dimostrare che l’Università non si vive solo nel periodo delle lezioni, come racconta anche il rettore Antonio Felice Uricchio. “Questo evento – spiega – nasce per permettere a tutti di stare insieme in un ambiente, come quello universitario, che erroneamente si pensa appartenga solo agli studenti. Abbiamo scelto il giorno di avvio dell’estate, ma comunque contiamo di ospitare molti altri eventi durante il periodo estivo all’interno del nostro Ateneo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui