MARTEDì, 23 APRILE 2024
72,668 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
72,668 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Ultimo turno dei gironi: Italia prima, ma ora c’è la Spagna

Pubblicato da: Natale Cassano | Mer, 22 Marzo 2023 - 09:38
Il ct dell'Italia Antonio Conte e il capitano Gianluigi Buffon in conferenza stampa

Si chiude oggi l’ultimo turno dei gironi di Euro 2016 con le partite dei gruppi E ed F. Da domani si parte con gli ottavi di finale, a cui già nella scorsa partita la nazionale azzurra ha ottenuto l’accesso. Eppure la gloria del primo posto ci costerà cara. Vediamo perché.rnrnOttavi infernalirnrnPrimo posto nel girone E con sei punti per l’Italia e Belgio seconda con tre punti. Comunque vada stasera la partita contro la Repubblica d’Irlanda, che si giocherà alle 21 allo stadio Pierre Mauroy di Lille, l’Italia passerà agli ottavi come prima squadra del girone, forte della vittoria nello scontro diretto con il Belgio per 2 a 0.rnrnDall’altra parte del tabellone però la vita non sarà facile: la squadra di Conte si troverà ad affrontare tutte le principali candidate alla vittoria finale: Francia, Germania e Spagna, più Inghilterra. La prima sfida sarà proprio contro la Spagna, campione della passata edizione, prevista lunedì 27 giugno alle 18 allo Stade de France. Per una volta il secondo posto  avrebbe significato strada in discesa verso il titolo, con un lato del tabellone molto più agevole (Svizzera, Polonia, Croazia e Galles) Ma si sa: le vittorie più difficili sono anche quelle più esaltanti.rnrnLa sfida con l’Irlanda rnrnPrima di tutto però la nazionale azzurra deve pensare a concludere il girone e non può sottovalutare gli irlandesi. In conferenza stampa il ct Antonio Conte ha chiarito che non è il tempo di sedersi sugli allori, anche se le prime due partite del girone hanno mostrato una squadra concreta e solida.rnrn”Questa partita non è inutile – ha commentato in conferenza stampa -, dobbiamo rimanere umili e vincere anche contro l’Irlanda. Vincere del resto dà autostima e fiducia.”rnrnSul lato tattico è probabile che il ct sperimenterà maggiormente con la formazione in questa sfida, vista l’ormai tranquilla situazione nel girone. “Eppure – avverte Conte – non bisogna pensare che questa partita serva a definire titolari e riserve, come sento dire in giro. Chi ha giocato qualche minuto in meno e scelgo di far giocare sono sicuro che mi darà tutto. L’Italia è unica, al di là della vittoria o della sconfitta contro le altre squadre.”rnrnLe altre partiternrnOltre agli azzurri, a scendere in campo oggi saranno anche le altre squadre dei gironi E ed F. E soprattutto quest’ultimo può riservare molte sorprese.rnrnAlle 18 si gioca Islanda – Austria  allo Stade de France di Saint-Denis. All’Islanda, che attualmente è seconda nel raggruppamento a pari punti con un deludente Portogallo, servono i tre punti per poter sognare l’accesso agli ottavi. Per l’Austria di certo non sarà una partita facile, ultima con un solo punto ottenuto, vista la motivazione degli avversari. Il ct degli islandesi Heimir Hallgrímsson ha commentato: “Il destino è nelle nostre mani”. Saranno quindi i giocatori a dover ribaltare le statistiche, visto che non hanno mai vinto contro gli austriaci.rnrnSempre alle 18 si gioca Ungheria – Portogallo allo Stade de Lyon. L’Ungheria tenta il colpaccio, provando a passare come prima del girone E. Per riuscirci dovrà però affrontare la squadra che, almeno ad inizio torneo, si pensava avrebbe dominato il girone: il Portogallo. Vedremo se Cristiano Ronaldo si rifarà delle prestazioni finora leggermente opache, che hanno permesso alla sua squadra di ottenere solo due pareggi contro Austria e Islanda.rnrnUltima sfida della giornata è quella tra Svezia e Belgio del girone E, che si giocherà alle 21 allo stadio di Nizza. Il Belgio non può permettersi di perdere e arrivare terzo, facendo sfumare così tutte le speranze di vittorie che erano riposte nei diavoli rossi di Marc Wilmots. Dall’altra parte ci sarà però un giocatore importante come Zlatan Ibrahimovic, che dopo Euro 2016 lascerà per sempre la nazionale, scelta fatta anche dal ct Erik Hamrén. Di certo una vittoria degli svedesi sarebbe un grande risultato, se pensiamo che non ottengono i tre punti contro il Belgio dal 1961.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Rimpasto Giunta Regione Puglia, è fumata...

Decisione rinviata sul rimpasto della giunta Emiliano. La riunione tra il...
- 22 Aprile 2024

Trapianti di polmone e pancreas nel...

L'attività trapiantologica nella Regione Puglia ha fatto segnare negli ultimi tre...
- 22 Aprile 2024

Il Bari 2023/24: una squadra “forte”...

La gara contro il Pisa, avrebbe dovuto rappresentare la partita della...
- 22 Aprile 2024

Bari, addio al proprietario del ristorante...

Giornata di lutto nel mondo della ristorazione barese per la morte...
- 22 Aprile 2024