BARI – 24 ore dopo, quello che era nell’aria si è avverato. Da qualche minuto si è conclusa l’assemblea degli azionisti della Fc Bari 1908 e ad uscirne vincitore è Cosmo Giancaspro, ora non solo proprietario della Società, ma anche nuovo presidente. Per la precisione il 28esimo nella storia del Bari calcio.\r\n\r\nIl passo indietro di Paparesta\r\n\r\nChi invece si è dovuto fare da parte è Gianluca Paparesta, l’uomo che ormai per la dirigenza è un ex, ex presidente ed ex socio di maggioranza. Qualcuno si aspettava un colpo a sorpresa dell’ex arbitro, che non aveva depositato entro il termine ultimo della mezzanotte di ieri il bonifico di 2,7 milioni di euro necessari ad acquistare il 35% delle quote societarie dopo la delibera di aumento del capitale societario dello scorso 3 giugno.\r\n\r\nInvece Paparesta, che si è presentato negli uffici dello stadio San Nicola verso le 20.30, non è riuscito a trovare un accordo con l’ex socio di minoranza ed è stato quindi costretto a fare un passo indietro. Già i tempi di attesa per l’inizio dell’incontro non avevano fatto sperare per il meglio: era previsto per le 17,30, ma è iniziato verso le 22, con quattro ore e mezza di ritardo su quanto programmato.\r\n\r\nIl comunicato della Società\r\n\r\nIn seguito all’acquisto della maggioranza delle quote societarie di Giancaspro, si è dimesso tutto il Consiglio d’amministrazione. A spiegarlo è un comunicato diramato dalla dirigenza biancorossa: “In data odierna l’Assemblea ordinaria dei soci della Fc Bari 1908 spa – si legge nella nota – ha deliberato l’esecuzione della delibera del 3 giugno mediante la regolare sottoscrizione del pacchetto di maggioranza da parte del socio Kreare Impresa Srl e le dimissioni dell’intero organo amministrativo. Il nuovo assetto proprietario ha nominato quale Amministratore Unico di Fc Bari 1908 spa il dott. Cosmo Antonio Giancaspro”.\r\n\r\nFinisce l’era del 27esimo presidente \r\n\r\nSembra così lontano ora quel 20 maggio 2014, quando Gianluca Paparesta si aggiudicò alla terza asta, con 4,8 milioni di euro) il Bari calcio, diventando di fatto il 27esimo presidente dei biancorossi e alimentando i sogni di speranze dei tifosi, delusi da i deludenti risultati della squadra dopo la panchina di Antonio Conte. Ora toccherà a lui, il molfettese Cosmo Giancaspro, risollevare le sorti del club pugliese. Ora però le cose non sono semplici per il nuovo presidente, che dovrà, come definito dall’accordo, coprire anche la quota societaria dell’ex presidente. Tanti sono i nodi da districare ora: il più urgente è sicuramente l’obbligo, per non incorrere in sanzioni, del pagamento degli stipendi alla Società entro il 24 giugno.\r\n\r\nIl futuro della Società\r\n\r\nA quel punto ci sarà da pensare al futuro, con i costi di iscrizione della squadra al prossimo campionato, ancora una volta in serie B. E ancora di più bruceranno ora per i tifosi le parole del fantasma Datò Noordin, quel “tra cinque anni porteremo il Bari in Champions League”, annunciato in pompa magna dal malese alcune settimane fa. Ora, ironia della sorte, quelle due persone che erano davanti ai riflettori e venivano osannati come “gli eroi che avrebbero salvato il Bari calcio” vedranno Cosmo Giancaspro, l’uomo che era stato messo da parte durante gli accordi del preliminare, caricarsi tutti i debiti della società e provare a farla uscire dal fango in cui si è impantana dopo tanti annunci e pochi fatti concreti.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here