Sono partiti i lavori per l’efficientamento di “Torre del Diavolo”, il più importante impianto di sollevamento gestito da Acquedotto Pugliese, che consente ai liquami di buona parte del capoluogo, di raggiungere il depuratore di Bari Est.

\r\n

L’intervento ha lo scopo di migliorare le capacità funzionali del complesso impianto di spinta, assicurando, al contempo, le condizioni per una più lunga durata delle sue prestazioni operative.

\r\n

Nel dettaglio, le opere consistono nella sostituzione di un tratto di circa 1.250 metri di conduttura (di cui 590 metri su via Gentile e 660 su via Toscanini) dell’originaria tubazione in acciaio con una nuova condotta in ghisa sferoidale, con un rivestimento esterno in poliuretano ed uno interno in cemento alluminoso.

\r\n

La particolare tipologia di elementi e materiali utilizzati, consentirà evidenti vantaggi, sia sul piano della tenuta idraulica sia su quello della resistenza allo schiacciamento e ai carichi ovalizzanti.

\r\n

Il costo dell’intervento ammonta a 2,9 mln di euro. Il tempo previsto per l’esecuzione delle opere è di sette mesi.

\r\n

Un significativo intervento, che garantirà ai cittadini un servizio sempre più efficiente e in linea con l’impegno dell’Acquedotto a rispondere positivamente alle reali aspettative del territorio servito.

\r\n \r\n\r\nSegui il nostro impegno quotidiano su\r\n\r\nFacebook\r\n\r\nTwitter\r\n\r\nGoogle+

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here