Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Mentre c’è chi si scatta  foto con alle spalle il pennone da 78 metri, a poche ore dall’inaugurazione prevista per la Fiera del Levante (anche se l’impresa ha fissato la fine dei lavori al 24 ottobre), resta il dilemma dei ciclisti e del ponte che collega via Tatarella con via Nazariantz (sul cui nome si sono aperti sondaggi e dibattiti) poco sicuro per le due ruote. Le segnalazioni, inoltrate al sindaco Antonio Decaro che sulle biciclette ha puntato fin dai suoi anni da assessore, restano ancora senza risposte.

\r\n

\r\n\r\nNumerose sono le perplessità: la pista realizzata è bidirezionale o ad un solo senso? La rampa in corrispondenza di via della Carboneria è chiusa da guard rail, come fanno le bici a salire? Lo stesso guard rail sembrerebbe pericoloso per le due ruote (ricorda molto quello che fu tolto sulla strada per Loseto). E ancora: come si regola la salita e la discesa delle bici rispetto al transito delle auto? Come si realizza la connessione tra pista e rotatoria?\r\n\r\nPer ora i ciclisti attendono, con la speranza che gli ultimi ritocchi garantiscano la piena sicurezza per le due ruote.\r\n\r\nLa replica del Comune\r\n

Pronta la replica del Comune.

\r\n

“Il ponte dell’asse nord sud -spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – come detto più volte, sarà il primo scavalco ferroviario della città di Bari dotato di piste ciclabili monodirezionali, separate per ciascun senso di marcia. Questo significa che sulla pista sarà consentito il transito sia di ciclisti sia di pedoni al lato delle corsie, negli spazi compresi tra le barriere fonoassorbenti rosse e i guard rail.\r\nIl percorso promiscuo ha larghezza adeguatamente incrementata rispetto a quella minima prevista per la pista ciclabile monodirezionale di 1,50 metri, con un valore mai inferiore ai 2 metri”.

\r\n

\r\n\r\n

Gli interventi  non sono ancora ultimati.\r\n”I lavori relativi al percorso ciclabile -prosegue Galasso – e ad alcuni aspetti di dettaglio dell’opera – tra cui le fontane in corrispondenza delle due rotatorie alle estremità del ponte – non sono ancora ultimati e si protrarranno per alcune settimane indipendentemente dall’apertura al traffico veicolare della carreggiata stradale e di tutta la viabilità nei pressi del ponte. Inoltre i guard rail presentano dei varchi alle estremità del ponte, in corrispondenza dei due percorsi ciclabili, proprio per consentire gli attraversamenti stradali da parte di ciclisti e pedoni, che saranno visibili nelle prossime ore grazie al tracciamento della relativa segnaletica orizzontale, attualmente in corso di esecuzione”. Infine conclude:\r\n”Quanto alla connessione del percorso promiscuo ciclo-pedonale con la rotatoria di viale della Carboneria, e con la pista ciclabile ivi presente, sarà anch’essa evidente al termine dei lavori per il tracciamento della segnaletica orizzontale che disegnerà appositi attraversamenti dedicati.\r\nDal lato opposto, in prossimità della rotatoria di viale Tatarella, non essendoci piste ciclabili esistenti, e non rientrando nel progetto dell’asse nord-sud – conclude l’assessore-  sistemazioni delle pertinenze intorno alla rotatoria, il percorso ciclabile terminerà con un attraversamento stradale che consentirà l’inversione di marcia da parte dei ciclisti”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui