Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

I pugliesi amano sempre più il mondo tedesco, soprattutto quando sono costretti ad emigrare all’estero alla ricerca di lavoro. Oltre il 30 per cento dei 344mila pugliesi che fino al 2015 ha lasciato l’Italia ha infatti scelto la Germania come nuovo paese di residenza. È questo il dato che emerge dal rapporto “Italiani nel mondo 2016”, presentato all’Auditorium “Vittorio Bachelet” di Roma dalla fondazione Migrantes.\r\n\r\nLe mete preferite dei pugliesi emigrati\r\n\r\nScorrendo le pagine del documento si scopre come evolvono i flussi migratori dal territorio pugliese. Oltre alla Germania le mete più ambite sono la Svizzera (21,1 per cento), la Francia (9,3 per cento) e il Belgio (7,5 per cento). Non c’è solo Europa però, i pugliesi scelgono anche molte destinazioni nel continente americano: Stati Uniti, Argentina, Cile, Venezuela e Messico. Più bassa la percentuale negli altri continenti: Australia (1,5 per cento) e Sudafrica (0,5 per cento).\r\n\r\nOltre 14mila i baresi che hanno lasciato la città\r\n\r\nIl rapporto poi fotografa anche la situazione provincia per provincia, fornendo dati precisi riguardanti il flusso migratorio nelle città del tacco d’Italia. Si scopre così che fino al 2015 sono oltre 14mila i baresi che hanno lasciato la città, ovvero il 4 per cento della popolazione totale. Il capoluogo pugliese si conferma quindi la città sul territorio con il numero maggiore di emigranti, seguita da Molfetta (oltre 7mila persone su 59mila abitanti) e Taranto (6319 su 201mila). La percentuale più alta rispetto al totale di popolazione è però quella di Taurisano, un paese in provincia di Lecce, che negli anni ha visto oltre il 30 per cento della popolazione (3679 su 11928) fare le valigie e cercare fortuna all’estero.\r\n\r\nIl profilo dell’emigrato pugliese: over 35 e maschio\r\n\r\nI dati permettono anche di tracciare un identikit dell'”emigrante pugliese tipo”. Le percentuali infatti raccontano che chi lascia la Puglia è per la maggior parte di sesso maschile. In media il 54 per cento degli emigrati è uomo, mentre le donne non raggiungono mai il 47 per cento, neanche nella provincia di Bari, dove si raggiunge il picco più alto (46,9 per cento).\r\n\r\nPer quanto riguarda le età, il maggior numero di emigrati appartiene alla fascia 35-49 (23,9 per cento), seguita di poco dai 18-34 (23,6 per cento). Non sono pochi anche i pugliesi over 65 che decidono di lasciare l’Italia, con percentuali che si attestano oltre il 17 per cento del totale.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui