Cabtutela.it
acipocket.it
\r\n\r\n”L’incontro che si è svolto ieri all’Istituto Calamandrei non ha nulla a che vedere con le nostra visione di PUG (Piano Urbanistico Generale), democrazia diretta e Decentramento Amministrativo”: le critiche del M5S alla riunione svolta nel 4 Municipio sono incasellabili nella normale attività di opposizione. Sorprende però la leggerezza con cui i relatori si sono cimentati nella manifestazione.\r\n\r\n”Torniamo alla riunione – scrive Vito Saliano, consigliere M5S del Municipio 4 – sottolineiamo subito la duplice mancanza di rispetto dell’Assessore Carla Tedesco che è giunta dopo 2 ore dal suo inizio e del Presidente Nicola Acquaviva che all’arrivo dell’Assessore, mentre i cittadini parlavano, ha lasciato la sala e ha chiesto subito di effettuare l’intervista con una emittente locale scatenando le ira dei presenti. Ma gli elementi ancora più gravi sono la limitazione del diritto di parola dei cittadini perché gli illustri relatori, oltre a non avere risposte, hanno rivelato che la riunione non era stata indetta per individuare le opere considerate inderogabili e il percorso condiviso per realizzarle ma discutere su quello che il PD al Comune di Bari aveva già deciso realizzando “gruppi di lavoro””.\r\n\r\n \r\n\r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui