Cabtutela.it
acipocket.it

“Questa amministrazione procede con le bende agli occhi nell’operare i tagli ai costi dei servizi, i quali gravano solo sui cittadini”. Forti le parole del consigliere comunale Michele Picaro al sindaco di Bari Antonio Decaro in merito alla chiusura degli uffici anagrafe in città entro il 2018, che saranno quindi ridotti a tre. La riduzione è stata prevista dall’ultimo Documento unico di programmazione triennale del Comune, approvato nel 2015.\r\n\r\n”Dopo il servizio di trasporto scolastico notevolmente contratto, ora rischiamo di avere un ufficio anagrafe ogni 100mila abitanti”, ha commentato il consigliere, che in mattinata ha anche consegnato una nota all’assessore Angelo Tomasicchio per richiedere che il provvedimento venga revocato. “Così – conclude – garantiremo la permanenza di questi servizi ed in quale modo supereremo questa criticità che creerebbe un disagio insopportabile ai cittadini baresi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui