Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Approfondire il cinema italiano contemporaneo tra documentario e finzione. È questo l’obiettivo della rassegna “Registi fuori dagli Sche(r)mi, che nel suo secondo appuntamento ospiterà alle 20.30 di domani, 20 ottobre, la regista Irene Dionisio. A dialogare con lei ci saranno, oltre al direttore artistico Luigi Abiusi, i critici cinematografici Giona Nazzaro – delegato generale della Settimana Internazionale della Critica e collaboratore de Il Manifesto, Film Tv e MicroMega – e Anton Giulio Mancino, che attualmente collabora con Cineforum – Rivista di cinema, Cinecriticaweb Sncci e Segnocinema.

\r\n

L’iniziativa, organizzata da Apulia film commission in collaborazione con Uzak fino a novembre, si potrà seguire in diretta streaming anche dai cineporti di Lecce e Foggia. Il pubblico foggiano potrà poi incontrare la regista dal vivo il 21 ottobre. La Dionisio è di origine torinese e si è formata lavorando con registi come Daniele Segre, Alina Marazzi e Marco Bellocchio. Ha anche fondato l’associazione Fluxlab, che cura progetti culturali e artistici su tematiche quali l’integrazione, le politiche culturali e le questioni di genere.

\r\n

Al termine dell’incontro verrà proiettato il primo lungometraggio della regista, “Le ultime cose”. Si tratta della sua ultima sua fatica, dopo che per anni ha ottenuto con i suoi documentari riconoscimenti come il Premio Glocal 2012 Torino, il Premio Filmmaker 2011 Milano, il Premio Filmmaker Cgil Spi e il Premio Solinas come miglior sceneggiatura per documentario nel 2012.

\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui