Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Purtroppo negli ultimi tempi, nel territorio della città federiciana si è registrato un aumento di furti commessi in danno di esercizi pubblici e commerciali in genere. Il fenomeno, non sfuggito all’analisi dei militari della locale compagnia, ha imposto l’avvio di una strategia di contrasto dedicato e più intensa.\r\n\r\nNumerosi sono stati gli arresti finora effettuati: la scorsa notte è stato messo a segno un altro risultato con l’arresto in flagranza di reato di due giovani del posto, intenti questa volta a tentare un furto in una rivendita di tabacchi in via Carpentino. Alle 3 circa, l’avvistamento di due soggetti che stavano cercando di nascondersi tra le autovetture in sosta,  aveva indotto i militari a bloccare i due. La giustificazione fornita è che erano stanchi e che si erano un attimo seduti prima di rimettersi in cammino per raggiungere le loro abitazioni era sembrata inverosimile, per cui immediatamente perquisiti, sono risultati in possesso di una luce led portatile da applicare al capo. Ulteriori ricerche sul posto hanno permesso allora di verificare come i due si erano disfatti poco prima di alcuni attrezzi da scasso (un palanchino, cacciaviti ed una tenaglia).\r\n\r\nIl rapido monitoraggio della attività commerciali  in zona faceva poi scoprire quale fosse il bersaglio dei due, appunto la rivendita di tabacchi che pochi giorni era stata baciata dalla fortuna per aver fatto registrare una vincita record per la città ad un avventore che aveva acquistato il biglietto di una nota lotteria istantanea. Infine, la ricostruzione delle mosse precedenti dei due attraverso la visione di alcuni filmati dei sistemi di sorveglianza, li poneva in non equivoca relazione con il tentativo di furto alla tabaccheria, dove era stato già tagliata parte della serratura con una sega circolare portatile.\r\n\r\nI due entrambi altamurani, uno 22enne noto alla forze dell’ordine e l’altro di anni 29 incensurato,  sono stati quindi arrestati per tentativo di furto aggravato e poi condannati con rito direttissimo.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui