In Puglia ha lasciato ricordi non troppo memorabili. Ma in Grecia si è riscattato, diventando uno dei portieri più interessanti della massima serie. E’ il caso di Antonio Donnarumma, portiere che ha indossato la maglia del Bari nella stagione 2014-2015, disputando 25 partite nella squadra allenata prima da Devis Mangia e poi da Davide Nicola. Si tratta del fratello di Gigio, il fenomeno che difende la porta del Milan ed è già stabilmente in Nazionale candidato a raccogliere l’eredità di Gigi Buffon.\r\n\r\nIn biancorosso\r\n\r\nNell’avventura biancorossa non ha mai convinto. Inesperto, pur con grandi mezzi, aveva davanti una difesa raffazzonata, con tra gli altri Camporese, Filippini, Salviato e Rada, non certo fulmini di guerra. Poi ci mise del suo, alcune incertezze che contribuirono a rendere in salita la stagione.\r\n\r\nLa svolta ellenica\r\n\r\nA 26 anni, il Genoa lo ha mandato in prestito all’Asteras Tripoli, club del sud del Peloponneso. Lì a trovato una giusta dimensione e pur con qualche errore (contro l’Aek, recentemente), si è imposto tra  gli estremi difensori più forti della categoria, compiendo miracoli con l’Olimpiakos, l’Iraklis e il Larissa. Oggi giocherà una nuova sfida contro l’Olimpiakos, che ha tra i pali un altro italiano, Nicola Leali…\r\n\r\nDicono che somigli a Gigio\r\n\r\nAntonio ha alcuni movimenti che ricordano il più giovane e talentuoso Gigio, l’altezza è quasi a stessa. La differenza la fa la concentrazione, essenziale per un portiere. Intanto Totò ai greci dice che “i portieri italiani sono più forti di quelli greci” ed esprime apprezzamenti per il paese nel quale gioca (“La Grecia ospitale come l’Italia”).\r\n\r\n 

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here