lapugliativaccina.regione.puglia.it

Il gup del Tribunale di Bari, Rosa Anna Depalo, ha rinviato a giudizio per concorso in abuso d’ufficio continuato quattro persone, tra cui l’allora amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola (attuale consigliere comunale di opposizione a Bari) per aver “intenzionalmente procurato un ingiusto vantaggio patrimoniale” alla compagnia aerea Darwin Airline, affidandole, senza appalto, “contributi pubblici (circa 12 milioni di euro, ndr) per l’avviamento e la gestione (cosiddetti aiuti di start-up)” di tre nuove rotte dall’aeroporto Gino Lisa di Foggia.

Saranno processati dinanzi alla prima sezione penale del Tribunale di Bari a partire dal prossimo 11 maggio, oltre a Di Paola, Marco Franchini e Patrizio Summa, questi ultimi due all’epoca dei fatti rispettivamente direttore generale e direttore amministrativo di Aeroporti di Puglia, Antonio Enrico Ponzo, dirigente del settore programmazione vie di comunicazione della Regione Puglia e responsabile dell’accordo di programma quadro Trasporti aeroporti e viabilità. Prosciolto da ogni accusa l’imprenditore Fabio Parini, amministratore delegato della Darwin Airline. Il gup ha inoltre dichiarato il non luogo a procedere per prescrizione nei confronti di Di Paola, Summa e Ponzo con riferimento alla vicenda gemella relativa a contributi per 13,8 milioni concessi alla compagnia Myair.com.

Stando alle indagini, coordinate dal pm di Bari Federico Perrone Capano, Aeroporti di Puglia ha sottoscritto due diversi convenzioni: con Myair.com nell’ottobre 2008 (reato dichiarato prescritto) per quattro nuove rotte in partenza da Foggia con destinazione Palermo, Torino, Roma e Milano, con un contributo complessivo di 13,8 milioni di euro. La seconda con Darwin Airline risale al luglio 2009 e prevedeva contributi per quasi 12 milioni di euro per le nuove rotte Foggia-Palermo, Foggia-Torino e Foggia-Milano. In entrambi i casi i contributi erano concessi con affidamento diretto e quindi “in assenza – dice la Procura – di una regolare gara d’appalto”.

Secondo il difensore di Di Paola, l’avvocato Filiberto Palumbo, “gli amministratori di Aeroporti di Puglia non hanno violato alcuna disposizione di legge o di regolamento” e, anzi, su sollecitazione della Regione Puglia, AdP avrebbe fatto in quel momento il possibile “per continuare ad assicurare i voli da e per il Gino Lisa”. La difesa sottolinea, infatti, che la sottoscrizione delle due convenzioni “si giustificava data l’urgente necessità di attivare iniziative volte a compensare la grave situazione di disagio per il territorio della Capitanata, per i turisti e per tutti gli operatori economici, che avrebbero ricevuto notevoli danni dall’interruzione delle rotte”. L’ultimo volo della Darwin Airline da Foggia partì il 7 novembre 2011. “Evidentemente – chiosa l’avvocato Palumbo – neppure i contributi di start-up sono stati sufficienti a far decollare un territorio che pure ha tanto bisogno di volare”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui