Cabtutela.it
acipocket.it

Cinquecento euro di tasse in più per gli studenti con Isee compreso fra i 30mila e i 40mila euro. Mille per i redditi più alti: un aumento superiore al 65 per cento. E’ l’allarme lanciato dalle organizzazioni studentesche del Politecnico di Bari, dove il 28 marzo nell’atrio coperto avrà luogo un’assemblea con tutte le rappresentanze della popolazione universitaria.

“Tutto nasce da un calcolo, a nostro giudizio errato, da parte dell’ateneo delle perdite legate alla decisione del Ministero, nell’ultima Finanziaria, di esonerare dalle tasse gli studenti con Isee sotto i 13mila euro, al massimo al primo anno fuori corso, e di prevedere agevolazioni anche per quanti abbiano un Isee inferiore ai 30mila euro” spiega Giuseppe Di Vietri di Azione Universitaria Politecnico, rappresentante degli Studenti nel consiglio di amministrazione del Politecnico di Bari. “La perdita per il Poliba è stata stimata in un milione e per questo si cerca di recuperare questa cifra aumentando gli oneri per le fasce medio alte. Gli studenti con Isee superiore ai 75mila euro passeranno da un impegno di 1.477 euro a 2.400 euro. Per quanti, invece, compresi fra i 30mila e i 40mila euro di Isee, l’aumento medio sarà di cinquecento euro. Parliamo di aumento medio perché si passerà da un sistema a fasce a una formula personalizzata, pertanto l’ammontare cambierà anche per un solo euro di differenza nell’Isee”.

Una soluzione evitabile, per Aup, perché “la Finanziaria prevede anche l’incremento del Fondo Finanziamento Ordinario, che è di 55 milioni in totale per tutte le università statali quest’anno, 105 dall’anno accademico 2017-2018, in base agli studenti che si vanno ad esonerare. Non ci sembra corretto prendersi il rimborso e aumentare le tasse”.

Fra le soluzioni proposte, quella di Aup che chiede all’ateneo di aspettare un anno per valutare gli effetti della legge di Bilancio: “Ci sono fondi paracadute, visto che lo scorso anno è stato varato un aumento delle tasse che porterà, si stima, per quest’anno un introito di un milione. Attendiamo, valutiamo e capiamo se davvero è così rovinosa per le casse del Poliba. La proposta di regolamento è penalizzante”. Il regolamento in questione sarà discusso e votato nel consiglio di amministrazione in programma il 30 marzo. Le soglie Isee saranno riviste nell’anno accademico 2020/2021 e poi ogni tre anni.

Contro il nuovo regolamento tasse al Poliba anche l’appello “Mobilitiamoci!” di Link – Coordinamento Universitario, che ha organizzato un sit-nella sala consiliare del Politecnico giovedì 30 marzo, alle 9.30.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. […] Prima il sit in organizzato dai ragazzi dell’associazione Link, poi l’occupazione simbolica dei corridoi del rettorato, durante la riunione del consiglio di amministrazione che doveva decidere sul regolamento tasse. Proteste oggi al Politecnico di Bari. Sotto accusa la modifica del regolamento che prevederebbe aumenti tra i 500 e i mille euro per i redditi medio al…. […]

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui