Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Se la maggior parte dei negozi del Murattiano ha scelto di rimanere aperta, in realtà c’è chi, ingabbiato dalle transenne, voleva lavorare ma non ha potuto. Uno dei casi è quello di Shodai, il ristorante giapponese di piazza Massari che oggi scrive un post su Facebook contro l’amministrazione comunale.

“Ringraziamo vivamente il sindaco Antonio Decaro per aver posto Bari al centro del mondo e, conseguentemente, messo in ginocchio le attività commerciali del centro murattiano. Il nostro ristorante – si legge nel post – ubicato nella centralissima piazza Massari, è stato costretto a chiudere le sue porte per tutta la durata dell’evento, senza che le istituzioni si siano poste il benché minimo problema per i gravi danni causati a chi opera quotidianamente con sacrificio e che ha nel proprio organico numerosi dipendenti. Giorni addietro una socia del ristorante ha scritto un messaggio, via Facebook, alla assessore Carla Palone, evidenziando il grave disagio che il G7 avrebbe creato ai pubblici esercizi: nessuna risposta. Forse il sindaco della nostra città non si rende conto che è in atto un processo quasi irreversibile di “desertificazione” del commercio barese. La città langue, non è più attrattiva e non genera la ricchezza di un tempo. Ma Bari ha il G7″.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. […] Dopo le proteste del ristorante giapponese di piazza Massari, Shodai, costretto a chiudere perchè ingabbiato dietro le transenne, anche i ristoratori di Bari Vecchia lamentano disagi. Questa sera, per l’evento organizzato per gli ospiti del G7 al Fortino, è stato chiuso l’accesso a via Re Manfredi: per i clienti è impossibile quindi raggiungere le attività con inevitabili ripercussioni per gli affari. A denunciare quanto sta accadendo Angelo Longobucco e Annarita Marinelli, della Bitta 2, in rappresentanza dei commercianti di via Re Manfredi. “Con il G7 – spiegano – è tutto bloccato. La gente non può accedere nè da un lato nè dall’altro. Assurdo pensare che un vertice che punta sull’Economia in realtà sta compromettendo il lavoro di noi giovani imprenditori”. […]

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui