Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Mancano all’appello 27 medici e l’Asl Bari taglia l’orario di apertura di 6 Primo intervento territoriali. Dal primo luglio, le strutture  di Conversano, Casamassima, Rutigliano, Castellana Grotte, Giovinazzo e Santeramo in Colle non saranno aperte H24 ma solo 12 ore.

“La Asl Bari – spiega il direttore generale Vito Montanaro – ha programmato la riduzione da H24 ad H12 in considerazione della grave carenza di medici (27). Nel dettaglio – spiega – la riduzione da H24 ad H12 non comporterà il venire meno dell’assistenza territoriale e primaria dato che: nel Comune di Conversano, di Casamassima, di Santeramo in Colle, oltre la presenza H 12 del Ppit è garantita la presenza H24 dell’ambulanza medicalizzata (in gergo Mike) che ha a bordo un medico e un infermiere professionale oltre ad un autista soccorritore; nel Comune di Castellana Grotte e Giovinazzo oltre presenza H 12 della struttura, è garantita la presenza H 24 dell’ambulanza non medicalizzata (in gergo India) che ha a bordo un infermiere, due soccorritori ed un autista, anch’egli soccorritore.

Si tratta di scelte sofferte – conclude Montanaro – ma che si rendono necessarie per le oggettive condizioni di carenza di personale medico a cui si collega direttamente la sicurezza delle prestazioni sanitarie offerte e quindi la tutela dei pazienti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

4 COMMENTI

  1. In realtà i punti di primo intervento sarebbero dovuti chiudere definitivamente a Maggio 2017, come da delibera regionale inerente il riordino ospedaliero, ma inspiegabilmente rimangono tuttora aperti. Punti di primo intervento ove non è possibile eseguire una diagnostica strumentale (esami del sangue, raggi ecc…) e che la maggior parte delle prestazioni erogate seguiva con il successivo invio in pronto soccorso per approfondimenti del caso, tutto questo mette in pericolo il paziente allungando i tempi della diagnostica stessa, e non decongestiona la situazione già drammatica dei Pronto Soccorso.

  2. Perché non dicono la verità? Non è che mancano i medici e quindi riducono l’orario dei PPI. La verità è che poichè girano voci che li chiuderanno definitivamente, nessun medico decide di andarci a lavorare, non sapendo quanto durerà il periodo lavorativo, con il rischio che dopo qualche mese si ritrovi a casa senza nemmeno un grazie, tipico della ASL BARI. I medici ci sono eccome, solo che se invece di trattarli come muli da soma, decidessero di rendere questi Punti di Primo Intervento definitivi, potenziandoli e assumendo i medici a tempo indeterminato, ci sarebbe la gara a riempirli, anzi prevedo pure un overbooking.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui