Bari, appello dell’opposizione al sindaco: “Vendere subito il San Nicola o il Della Vittoria, ma ad un prezzo ragionevole”

Partirà un referendum per chiedere ai baresi quale stadio vorrebbero vendere

Liberarsi di carrozzoni, come il San Nicola o il Della Vittoria. Ma ad un prezzo ragionale, ben lontano dai 40 milioni di euro annunciati ieri dal sindaco Antonio Decaro.
“Riteniamo improduttiva e, come sempre pasticciata,  la “soluzione” ipotizzata dal sindaco e dalla giunta per la definizione delle problematiche degli stadi cittadini”, spiegano i consiglieri Giuseppe Carrieri, Filippo Melchiorre, Fabio Romito e Romeo Ranieri.  “La convenzione, ancora una volta prorogata con la Fc Bari – proseguono – presenta numerose criticità e sfocerà in un lungo contenzioso tra Comune di Bari e la società calcistica. Mentre la gara (di cui dopo mesi non si ha nessuna notizia)  per la gestione quinquennale dello stadio, andrà senz’altro deserta, per le onerose condizioni stabilite dalla delibera consiliare votata dalla maggioranza di centrosinistra. Siamo dunque in un vicolo cieco. Noi proponiamo di adottare soluzioni già concretamente realizzate in altre Città italiane ed europee. Uno degli stadi cittadini (San Nicola o Della Vittoria)  va venduto a un prezzo ragionevole,  garantendo l’eventuale riconversione/cambio di destinazione (per concerti, sede di associazioni sportive, negozi e ristoranti sportivi, etc) all’acquirente”.
I consiglieri fanno riferimento a quanto realizzato a Torino con lo stadio Filadelfia. “Va costituita – spiegano – una fondazione pubblico-privata,  cui affidare il restyling e la gestione dello stadio per il futuro affitto alla società calcistica cittadina. Il Comune conferisce alla fondazione lo stadio; i privati conferiscono la provvista finanziaria e provvedono alla ristrutturazione; la società calcistica gestisce lo stadio ristrutturato pagando un canone ventennale di locazione annuale, che consente il rientro dell’investimento.
Per scegliere quale dei due stadi vendere e ristrutturare (noi crediamo sia più rapida la soluzione Della Vittoria ristrutturato e San Nicola alienato), intendiamo nei prossimi mesi coinvolgere i tifosi. Attraverso un referendum sul web e nelle strade, che faccia sapere quale impianto sportivo preferiscono”.
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.




LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here