“Mi ha tirato un pugno e ho reagito”. Sarebbe questa la versione di Gaetano Sesto, 68enne ex ferroviere in pensione, incensurato, fermato con l’accusa di omicidio volontario, aggravato dai futili motivi, per aver sferrato una coltellata mortale a Giuseppe Muscatelli, 25enne che con la sua auto intralciava il traffico nel centro di Bitonto, mentre discuteva con un altro automobilista, a causa di un lieve tamponamento.

Tra Sesto e Muscatelli ci sarebbe stata una colluttazione al culmine del diverbio nato perché l’auto del giovane ostruiva il traffico. L’uomo, che svolge lavoretti di manutenzione del verde per conto del Comune, si trova ora in carcere, a Bari. A interrogarlo, oltre ai carabinieri, è stata la pm, Larissa Catella. A incastrarlo sono state le immagini di videosorveglianza della zona e le dichiarazioni di alcuni testimoni.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here