Ha prestato il suo viso e quello del suo cane per la campagna elettorale di Antonio Decaro.  Ed oggi è tornata a rivolgersi al sindaco come cittadina esasperata.

Il cane Frida non c’è più, ma Stefania continua la sua opera di sensibilizzazione per tenere la città pulita dagli escrementi dei cani. “Io continuo a raccogliere le feci del mio cane – scrive a Decaro – Un mio vicino di casa no e mi ha invitata a denunciarlo. Non vorrei deluderlo. Può aiutarmi?”.

Allegate alla sua denuncia le foto degli escrementi lasciati in un piccolo terreno di 30 metri quadri in via Fanelli.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here