Cabtutela.it
acipocket.it

“Gli anziani non vanno lasciati soli, possono rappresentare risorse ed energie per la società” ,– Francesca Bottalico, assessora al Welfare del Comune di Bari, ha aperto con queste parole la presentazione del progetto “Avus et Avia”, tenutasi stamane presso il Palazzo di Città di Bari.

L’iniziativa, organizzata con la collaborazione della Federazione nazionale Ada, Uil pensionati Puglia e l’associazione Alzheimer Bari, mira a promuovere la funzione sociale delle due classi generazionali maggiormente svantaggiate: anziani e giovani. Il progetto prevede la realizzazione di una rete di cittadinanza attiva, con volontari che forniscono assistenza agli anziani nelle pratiche quotidiane tramite sportelli di ascolto e di sostegno emotivo-relazionale. “Il programma risponde ad un forte bisogno degli anziani: essere ascoltati – ha aggiunto l’assessora Bottalico – vogliamo dare la possibilità agli anziani e alle proprie famiglie di trovare un solido punto di riferimento”.

Il progetto prevede inoltre seminari e incontri tematici per migliorare le conoscenze degli anziani su diverse problematiche afferenti la Terza Età: dalla prevenzione contro truffe e raggiri, alla sicurezza domestica e ai pericoli legati al gioco d’azzardo patologico. Gli sportelli saranno attivi a partire dal mese di ottobre nella sede dell’Associazione difesa anziani (Corso Italia n. 43/B, Bari). I volontari daranno informazioni circa i servizi socio-assistenziali e socio-sanitari presenti sul territorio e assisteranno l’anziano su questioni pensionistiche, previdenziali e amministrative.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui