Aumentano ancora le immatricolazioni al Politecnico di Bari. A chiusura delle procedure di iscrizione al primo anno dei corsi di laurea di Ingegneria, i nuovi studenti sono 1.655, circa l’8% in più dell’anno scorso, confermando il trend positivo dell’ultimo triennio. «Cresciamo nei limiti della saturazione imposta dai paletti ministeriali sul numero programmato – spiega il rettore, Eugenio Di Sciascio – ma è un segnale molto importante per noi e per tutto il territorio, perché testimonia come l’iscrizione al Politecnico di Bari venga percepita dalle famiglie come un investimento sul futuro dei propri ragazzi». Qualità del percorso formativo e prospettive di lavoro dopo la laurea saranno al centro del discorso del rettore, che accoglierà le matricole lunedì 9 ottobre nell’aula magna “Attilio Alto” del campus di via Orabona, nell’ambito di #seideinostri, una giornata di festa dedicata ai ragazzi.

«Presentiamo – aggiunge Di Sciascio – un Politecnico che punta tutto sulla qualità della ricerca, sul rap-porto sempre più stretto con le imprese, su una didattica che serva agli studenti e non ai professori, non a caso riceviamo riconoscimenti dalle aziende (in continuo aumento le richieste di laboratori pubblico-pri-vato per la ricerca e l’innovazione), dal mondo del lavoro (ottimi livelli di occupazione) e anche dal mini-stero (secondo miglior risultato di crescita percentuale, a livello nazionale, nell’assegnazione dei finanzia-menti 2017).

«Il mondo a cui si affacceranno questi giovani – prosegue il rettore – è sempre più competitivo e noi fac-ciamo tutto il possibile per dare ai nostri studenti gli strumenti per competere. Siamo consapevoli – osserva Di Sciascio – di operare nel contesto, non senza problemi, del Sud Italia, ma nonostante le difficoltà ci sforziamo sempre di fare il massimo, cercando di dare segnali di coerenza con quello che diciamo. Proprio l’altro giorno – spiega il rettore – il nostro consiglio di amministrazione ha approvato l’assegnazione degli incentivi economici ai docenti, sulla base dei giudizi dati proprio dagli studenti. Un piccolo – conclude Di Sciascio – ma importante esperimento di meritocrazia per la nostra comunità accademica».

La festa di benvenuto alle matricole inizierà con un incontro nell’aula magna “Attilio Alto”, alle 11, con il saluto del rettore e l’intervento di due ospiti d’eccezione, gli attori Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo e proseguirà nell’atrio del campus, con una esibizione ginnica degli atleti del Cus – centro universitario spor-tivo – Bari.

#seideinostri sarà anche l’occasione per un primo approccio tra i futuri ingegneri ed architetti e il mondo produttivo, in linea con la politica del Politecnico di una collaborazione sempre più stretta con le imprese, per dare ai laureati prospettive al passo con le esigenze del mercato del lavoro. Uno spazio espositivo, infatti, sarà allestito con ministand di aziende attive in vari settori. Oltre alle nuove matricole, sono attesi anche i ragazzi delle scuole superiori, provenienti da vari istituti del territorio, in vista della scelta univer-sitaria. La mattinata, infatti, incomincerà con un incontro di orientamento, alle 9 nell’aula magna di Archi-tettura.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here