Partenza ottima, epilogo amaro. La Happy Casa Brindisi sciupa un’ottima occasione per centrare la seconda vittoria nella serie A di pallamano, cadendo per 80-75 all’Adriatic Arena di Pesaro nel settimo turno di campionato. Scarsa concentrazione, poca lucidità, molta disattenzione i fattori che hanno portato al sorpasso dei marchigiani nella ripresa, dopo un ottimo primo tempo dei brindisini.

Priva di Randle e con Suggs che scende in campo pur non in perfette condizioni, la Happy Casa ha iniziato bene e ha raggiunto anche la doppia cifra di vantaggio (27-37) nel secondo quarto. Ma la squadra di Dell’Agnello non ha chiuso la partita e ha permesso alla VL di restare in scia all’intervallo (37-45).

Nella ripresa Pesaro è rientra in campo più reattiva, recuperando sempre i secondi palloni e alzando l’intensità difensiva. Dallas Moore ha vinto il duello contro l’omonimo Nic (3/12 al tiro), all’esordio stagionale, con 23 punti a referto. Mika (21 punti e 10 rimbalzi) è stato una spina nel fianco per la Happy Casa, costretta a fare i conti con i problemi di falli di Lalanne (14 punti e 8 rimbalzi), rimastoin campo per soli 21 minuti di gioco. Nel finale punto a punto i tiri di Moore prima, Tepic poi e la tripla del possibile pareggio di Suggs (miglior realizzatore dei suoi a quota 17 punti) hanno trovato solo il ferro. Alla fine a esultare per la seconda vittoria stagionale è stata la Vuelle Pesaro, mentre Brindisi rimane a quota 2 punti.

Domenica 19 novembre, alle ore 17.00, Brindisi tornerà in campo con la Virtus Segafredo Bologna.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here