lapugliativaccina.regione.puglia.it

“Abito a Carrassi, quinto piano. Nel nostro stabile (non dotato di autoclave e chissà quando lo sarà) già al terzo piano i serbatoi non si riempiono. Al quinto l’acqua ce la sogniamo visto  che non arriva neanche un filo dagli inizi di novembre”. A raccontare a Borderline24 la sua storia è Angela.

“È assurdo che Aqp riduca la pressione per così tanto tempo senza avere la minima idea di quante famiglie ha messo in ginocchio. Una casa senz’acqua è una casa inagibile ma questo ai dirigenti dell’Acquedotto non pare interessi molto, perché prima riducono l’acqua e poi avviano un censimento per verificare le perdite. È semplicemente ridicolo”.

Angela ha già mobilitato il condominio per l’installazione dell’autoclave. “In attesa comunque delle decisioni condominiali in merito, siamo costretti a riempire le taniche dalle fontane pubbliche, fino a che saranno funzionanti. Inoltre nel nostro stabile non c’è ascensore, quindi stiamo mettendo a dura prova anche le nostre schiene. Grazie Aqp, continuate con i vostri proclami sugli investimenti milionari fatti e che farete. Siete poco credibili”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

1 COMMENTO

  1. Siamo tornati a circa 40 anni fa quando i miei genitori riempivano la vasca da bagno nelle poche ore che arrivava l’acqua, allora eravamo comunque più civili. Stiamo regrendendo a vista d’occhio, hanno intenzione, e ci stanno riuscendo, di annullare in pochi anni quel minimo di civiltà e benessere che in questi ultimi cinquanta anni siamo riusciti ad ottenere. Vogliono, come
    in Sicilia e nei Paesi del Sud America privatizzare l’acqua per renderci definitivamente schiavi e uniformarci per usi e costumi a tutte le etnie provenienti dalle Regioni dell’Asia e Africa che stazionano in Italia. L’acqua e l’elettricità sono i motori dell’economia e della civiltà senza di essi siamo destinati a regredire a a livello di Popoli del terzo Mondo. Si vuole distruggere la Nazione, lo si sta dimostrando in ogni occasione, anche in questo caso usando “la sete” !!! Che vigliacchi!

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui