“Il campionato è lungo e abbiamo voglia di fare una grande prestazione a Perugia, migliore rispetto a quella di Chiavari e alla sfida contro il Palermo. Vogliamo un risultato importante fuori casa”: così ha presentato la trasferta di domani in Umbria il tecnico del Bari, Fabio Grosso.

Al “Curi” sarà amarcord. “A Perugia – ha spiegato – ho vissuto tre anni bellissimi e conservo tanti ricordi. Da lì poi è partita una parte importante della mia carriera. Il Perugia è una squadra che non molla, ha ottime individualità e un bel collettivo”. Poche indicazioni sulla formazione. “Voglio mantenere qualcosa di riservato. Kozak? Sta facendo bene, un grandissimo professionista. Ci vuole tempo per tornare quello che era, ma sta mettendo ogni goccia di sudore per provarci. Brienza? E’ rientrato, ma è ancora un po’ debole”, ha concluso.

Nella fila dei pugliesi mancheranno gli acciaccati Anderson, Morleo e Gyomber. Torna tra i pali Micai, mentre in difesa resta il dubbio se schierare una linea a 3 o a 4.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here