Ancora una rapina ad un ambulante sulla Corato – Altamura. A denunciare l’episodio il sindacato Unimpresa Bat. “Nonostante gli accorgimenti utilizzati dagli ambulanti che percorrono la Corato-Altamura per recarsi in piazze dell’area murgiana, del tarantino ed in Basilicata, gli episodi di criminalità organizzata si susseguono – spiega Savino Montaruli – e giovedì scorso è toccato ad un altro operatore, un andriese che stava percorrendo quella strada per recarsi sul proprio posto di lavoro, nel mercato di Ginosa Marina”. Rubati attrezzature, veicolo, portafogli e cellulari.

“Proprio in queste ore viene preannunciato l’incremento dell’organico e dell’attività delle Forze dell’Ordine in quel territorio ma questo non basta – continua Montaruli –  siamo consapevoli di quanto gravoso possa essere il compito delle Forze dell’Ordine, specie nel periodo natalizio, anche a presidio della sicurezza antiterrorismo nelle piazze e durante gli eventi ma proprio perché alle Forze dell’Ordine vengono attribuiti compiti ancora più gravosi, come le incombenze derivanti dalla Circolare Gabrielli, bisogna capire cosa potrebbe accadere di ancor più grave senza presidi stabili e continuativi nelle città e sulle strade. Sabato scorso durante il mercato settimanale di Altamura abbiamo registrato ulteriori, preoccupanti episodi di intolleranza, al limite dell’aggressione fisica, come già accaduto alcune settimane fa, tra extracomunitari che “non gradivano” i controlli della municipale. Il comandante della Polizia Locale di Altamura aveva già denunciato nelle scorse settimane, direttamente al Prefetto, la gravità della situazione ma le cose si muovono di pochissimo tanto che gli episodi si ripetono ovunque e l’abusivismo commerciale, unitamente alla vendita di prodotti contraffatti, sta aumentando in modo esponenziale in tutte le piazze”.

Donato Gala – Presidente CasAmbulanti Italia ha aggiunto: “Stiamo organizzando misure di sostegno fattivo e concreto al collega che ha subito l’enorme danno derivante dalla rapina sulla Corato-Altamura – conclude Donato Gala di Casambulanti –  La nostra vicinanza e la nostra solidarietà a lui ed alla sua famiglia per la terribile esperienza che li sta segnando profondamente”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here