“Mi rivolgo al presidente Emiliano e al sindaco Melucci facendo appello alla loro responsabilità e alla sensibilità istituzionale che ben conosco. Vi chiedo di ritirare il ricorso al Tar e di non mettere a rischio interventi per la bonifica ambientale e il lavoro che Taranto aspetta da anni”. È l’appello su Ilva del premier Paolo Gentiloni. “Da parte del Governo c’è piena disponibilità al confronto sulle questioni che avete sollevato. Conto su di voi, l’Italia e la Puglia hanno bisogno di leale collaborazione”, aggiunge.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

Immediata la replica di Emiliano che si è detto “a disposizione del presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni ove voglia incontrarlo per illustrargli le ragioni del ricorso e il punto di vista della Regione Puglia sul piano industriale e sul piano ambientale dell’Ilva di Taranto. Il ricorso – ha chiarito il governatore pugliese – ha il fine esclusivo di tutelare la salute dei cittadini e dei lavoratori da uno stabilimento per il quale è attualmente in corso un processo penale per disastro ambientale e avvelenamento di sostanze alimentari davanti alla Corte d’Assise di Taranto e per il quale occorre impedire che le condotte di reato siano reiterate”.

A proposito del ricorso, a Emiliano è arrivata in mattinata dalla Sardegna anche una “bacchettata” dal ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, durante la conferenza stampa a Portovesme per il riavvio della fabbrica ex Alcoa. Lodando il presidente della Regione Sardegna, Calenda ha lanciato infatti una frecciatina al governatore pugliese: “Trovarmi a che fare con un governatore come Pigliaru, che fa battaglie per tenere aziende aperte invece di fare ricorsi al Tar, è un cambiamento siderale”.

In tackle su Emiliano anche Pino Gesmundo, segretario generale della Cgil Puglia, infastidito dalle dichiarazioni del governatore pugliese sui rapporti tra sindacati e lavoratori in merito alla vicenda Ilva. “In epoca di fake news – ha scritto Gesmondo in una nota, ripresa dall’Ansa – ce n’è una diffusa oggi sui giornali che vorrebbe i lavoratori dell’Ilva di Taranto non seguire i sindacati confederali. Sindacati poi definiti poco attenti alle tematiche ambientali e della salute. Non fa onore che a diffondere queste fake news sia il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Lo invitiamo a recuperare lucidità nelle affermazioni e nelle sue azioni”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here