SABATO, 18 MAGGIO 2024
73,245 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,245 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

“No agli spazi concessi a formazioni neofasciste”: le richieste di Link Bari all’Università

Pubblicato da: redazione | Mar, 20 Febbraio 2018 - 21:30

“Nell’instabile e violento momento storico che la nostra società sta attraversando, la paurosa avanzata e legittimazione dei fascismi ha smosso la comunità accademica della nostra Università assieme a noi studenti e a tutti coloro che la vivono ogni giorno. Il nostro appello, sottoscritto da Link Bari  e Adi Bari, parte dalla convinzione che

le Istituzioni dello Stato, garanti dei valori costituzionali, hanno la responsabilità di far vivere il valore costituzionale dell’antifascismo in ogni luogo del nostro Paese, e l’Università non può sottrarsi all’impegno antifascista”. Si legge in un comunicato di Link Bari: gli studenti hanno quindi chiesto una presa di posizione al Senato Accademico.

Le richieste:

  • l’immediata condanna di ogni violenza di matrice fascista fondata sull’odio nei confronti del diverso

  • l’impedimento di concessione di spazi e agibilità politica e il disconoscimento di ogni formazione neofascista in quanto contraddittoria, nei principi, ai valori democratici della comunità accademica

  • il riconoscimento del valore dell’antifascismo tra i valori fondanti dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

  • l’inserimento dell’antifascismo tra i principi del nuovo Statuto dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

“Il rettore e il senato accademico tutto accolgono in pieno le nostre richieste, che non rappresentano un orpello fuori dal tempo, ma anzi hanno un fortissimo valore d’attualità e d’identità chiaramente antifascista e antirazzista – si legge nella nota –  Il fascismo infatti è l’antitesi delle stesse missioni accademiche: la ricerca non sarebbe possibile senza il confronto e la contaminazione tra idee differenti, la formazione delle nuove generazioni di cittadini fallirebbe se non si trasmettessero i valori universali di dignità e pace, il progresso del territorio di cui si fa promotrice l’Università è impossibile da raggiungere con idee retrograde e distruttive”.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Caccia alla casa a Bari, quasi...

La domanda nelle grandi città a gennaio 2024 appare oggi concentrata...
- 18 Maggio 2024

Italia terza al mondo per vittime...

Con il 68% delle aziende vittime di ransomware, l'Italia è il...
- 18 Maggio 2024

Spettacoli circensi a Bari, Molfetta e...

Due nuovi debutti nazionali di produzioni di teatro ragazzi si accompagnano...
- 17 Maggio 2024

Pitbull azzanna 15enne e bimba di...

Un pitbull ha azzannato una ragazza di 15 anni prima e...
- 17 Maggio 2024