Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Una dottoressa della guardia medica in un Comune del Salento ha subito un tentativo di violenza sessuale da parte di un paziente che aveva richiesto una visita domiciliare durante il turno di notte.

Secondo quanto riferisce il presidente dell’Ordine dei Medici di Lecce, Donato De Giorgi, la donna è riuscita a divincolarsi, è fuggita e ha chiamato il 113. L’episodio si è verificato nello scorso fine settimana. E’ fortemente provata – riferisce De Giorgi – ma pare non abbia subito conseguenze fisiche.

“Proprio oggi, 8 marzo, giornata dedicata alla celebrazione della donna, siamo costretti a registrare la notizia di una nuova aggressione a una collega di guardia medica”, denuncia Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici. “Ogni volta che un medico è aggredito – continua Anelli – è come se fossero colpiti tutti i medici, come se fosse ferita l’intera professione. Di più, ogni volta è come se il Servizio sanitario nazionale fosse attaccato, disgregato un pezzo alla volta”.

E’ il secondo caso in pochi mesi dopo la dottoressa violentata in provincia di Bari.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui