Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Ci sono strade che ormai sono diventate punto di riferimento per gli incivili: sono vie un po’ più nascoste dove ormai da mesi vengono abbandonate buste di immondizia. Da parte di chi ha deciso che proprio non vuole differenziare i rifiuti e al porta a porta risponde con l’abbandono senza tregua di immondizia per strada. Accade a Palese, Santo Spirito, ma soprattutto a San Girolamo. I residenti però sono stanchi e chiedono con fermezza un maggiore intervento da parte dell’Amiu e della polizia locale.

L’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli ha sollecitato il pugno di ferro. Sono state elevate diverse multe specialmente a San Girolamo. In particolare nella zona delle case popolari ne sono state fatte ben 29. I vigili e gli ispettori dell’Amiu aprono le buste e cercano quindi di risalire ai responsabili. Ma il fenomeno continua e sembra non fermarsi.

“Vi informo – annuncia Petruzzelli –  che più trasgredite le regole, più intensifichiamo i controlli. Più continuate ad essere incivili, più sarete multati e i vostri soldi saranno utilizzati per sensibilizzare le bambine e i bambini delle scuole”.

L’Amiu sta cominciando anche a non ritirare più quei rifiuti lasciati nei cassonetti, ma non differenziati in maniera adeguata. Come previsto dal regolamento comunale.

“I controlli proseguiranno senza tregua – assicura il presidente dell’Amiu, Sabino Persichella – e non solo nei quartieri interessati dal porta a porta. Presto triplicheremo le fototrappole, le telecamere nascoste per scovare chi getta rifiuti fuori orario e ad esempio riempie i marciapiedi di ingombranti, senza rivolgersi all’Amiu. Non ci fermeremo. E i primi risultati sicuramente li stiamo ottenendo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui