Cabtutela.it
acipocket.it

Con riferimento all’articolo “Taranto, chiude il corso di Ingegneria dell’Ambiente”,  il centro interdiparimentale Magna Grecia precisa che

“il corso di laurea in Ingegneria dell’Ambiente, seguito da pochi studenti, viene sostituito dal corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale, che già dalle pre-immatricolazioni ad oggi ha quasi triplicato gli immatricolati dell’anno precedente, proprio per i nuovi contenuti di Ingegneria Civile applicati al contesto jonico. Il Politecnico, sin dalla sua fondazione, ha lavorato e si è impegnato in primis per lo sviluppo, la riqualificazione e la crescita sociale del territorio jonico; in particolare con l’ultimo Rettorato, si sono investite presso il Centro Interdipartimentale di Ingegneria “Magna Grecia” ingenti somme per la riqualificazione della sede, dall’adeguamento degli impianti e delle prescrizioni di sicurezza, alla realizzazione della nuova palestra sportiva multifunzionale, all’ampliamento dei servizi per gli studenti, alla realizzazione di un’offerta formativa specifica del territorio (Ambiente e Aerospazio), in linea con le politiche strategiche regionali e nazionali, agli studi e alle ricerche per la realizzazione del programma “Agenda 2030”. Per quanto sopra, si intendono tranquillizzare famiglie, studenti, operatori economici, enti territoriali, aziende sulla politica del Politecnico di Bari su Taranto: non si chiude nulla, anzi si rilancia, in quanto le risorse e le opportunità rese disponibili in terra jonica sono di enorme rilevanza. Basti pensare al polo aeronautico e allo spazioporto che si insedierà in un biennio nell’hinterland tarantino, con tutto l’indotto conseguente, oltre ai grandi progetti di bonifica (iniziando con il Mar Piccolo) su cui il Politecnico si è già impegnato nel biennio scorso con il Commissario Vera Corbelli e su cui è disponibile a lavorare ancora, con importanti ricadute nella didattica e nella ricerca di qualità, oltre che nel trasferimento tecnologico alle imprese del territorio. I Corsi di laurea triennali in Ingegneria Civile e Ambientale e in Ingegneria dei Sistemi Aerospaziali, unitamente ai Corsi di Laurea magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, in Ingegneria Meccanica e in Aerospace Engineering (in lingua inglese) attivi nel prossimo Anno Accademico 2018/2019 sono la migliore testimonianza di un impegno, una competenza e una passione sul territorio jonico, su cui il Politecnico e in particolare il Centro “Magna Grecia” non sono mai venuti meno in quasi trent’anni di presenza a Taranto e provincia”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui