Cabtutela.it
acipocket.it

Il cantiere in piazza Umberto dove sarà ristrutturato il vialone centrale ha diviso la piazza in due. Un muro che sta portando ad inevitabili disagi, creando ancora più zone “d’ombra”, che favoriscono spaccio e malintenzionati. Sono ormai all’ordine del giorno le denunce sulla presenza di mercatini abusivi, siringhe intrise di sangue, atti di vandalismo, rifiuti gettati a terra, bivacchi. E sono allo stesso modo all’ordine del giorno le denunce del comitato di residenti e commercianti, stanchi di vivere nel degrado. La zona è ormai diventata impraticabile e lo hanno notato persino le badanti georgiane che tradizionalmente occupavano le panchine di piazza Umberto il giovedì. A causa del cantiere hanno deciso di trasferirsi nel primo isolato di via Sparano. “Lì non ci vede nessuno, con quel cantiere è impossibile sedersi sulle panchine”, ci spiegano. C’è chi ha anche paura, perché le recinzioni creano delle strettoie difficili da controllare da parte delle forze dell’ordine.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui