Il Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom) della Puglia ha presentato la piattaforma “ConciliaWeb” dell’Autorità garante per le comunicazioni (Agcom). La piattaforma ha l’obiettivo di semplificare e velocizzare il sistema gratuito di risoluzione delle controversie degli utenti nei confronti degli operatori di telefonia e delle pay-tv.

Sono intervenuti, tra gli altri, il presidente del Corecom Puglia, Lorena Saracino, il vicedirettore generale dell’Agcom, Enrico Cotugno, il direttore del Corecom Puglia, Francesco Plantamura, e il responsabile del procedimento Conciliazioni e definizioni delle controversie, Nicola Scelsi. La piattaforma, da lunedì 23 luglio, consentirà ai cittadini di avviare la procedura, seguirne i passaggi e partecipare all’udienza di conciliazione ovunque essi siano, collegandosi a internet con il pc o lo smartphone. L’operatore e l’utente potranno dialogare tra loro tramite uno scambio di messaggi. Per le controversie di più rapida soluzione, il conciliatore parteciperà con proprie proposte ma in maniera asincrona, cioè senza la contemporanea presenza delle parti. Per le controversie più complesse, invece, ci sarà una udienza di conciliazione che si svolgerà in web conference.

“Il Corecom Puglia – ha detto Saracino – segue tra le otto e le diecimila controversie dei cittadini con i gestori telefonici e delle pay-tv. Con questo sistema abbiamo voluto dare ai cittadini la possibilità di avviare queste procedure comodamente a casa. Mentre chi non ha confidenza con internet potrà venire da noi ogni qualvolta sarà in difficoltà”. “L’anno scorso – ha aggiunto Cotugno – abbiamo registrato 100mila conciliazioni in tutta Italia, l’80% delle quali si è risolto positivamente, con un accordo tra le parti. Abbiamo calcolato che sono stati restituiti agli utenti oltre 40 milioni di euro sotto forma di rimborsi o indennizzi. Un risultato straordinario che grazie a questa piattaforma contiamo di migliorare”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here