Trenino, bus scoperto, risciò e bici in affitto, segway o tour a piedi nella città vecchia: è l’offerta dedicata ai turisti che ogni giorno scendono dalle crociere alla scoperta della città per qualche ora. Il percorso pedonale dalla nave crociera all’uscita del porto di Bari, delimitato dalle transenne, è costellato da decine di guide turistiche con volantini in cui sono indicati prezzi e informazioni sul percorso.

Il punto di riferimento principale per gli stranieri, da circa un mese, è l’infopoint della Regione (simile a quello presente in aeroporto) che offre mappe delle diverse aree della Puglia e fornisce consigli multiligua per i luoghi caratteristici del capoluogo da visitare: piazza Ferrarese, il lungomare, la spiaggia di Pane e Pomodoro.

Poco distante c’è anche la possibilità di affittare una bici o risciò con Veloservice. Sempre all’interno dello scalo marittimo vengono promossi percorsi sul bus scoperto, un “must” delle città turistiche. All’uscita dal porto il servizio del “trenino della felicità” al fianco delle guide pedonali per il Baricitytours.

 Le navi crociera che fanno scalo a Bari sono Msc, Costa, Aida Cruises, Nein Schiff2, Sirena e Riviera, Oceania Cruises, Harmony G Cruises. Le guide turistiche autorizzate dal Comune partecipano al bando pubblico che si tiene nel mese di marzo. Negli scorsi giorni sono emersi errori sulle indicazioni riportate sui cartelli turistici appena posizionati vicino alla cattedrale di Bari. Come nel caso di “Wonderland Arch” per condurre i visitatori all’arco dei Meraviglie.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here