Cabtutela.it
acipocket.it

I consiglieri comunali di opposizione, a poche ore dalla terza sparatoria al San Paolo (anche se non sembra sia una questione legata ai clan) chiedono a gran voce l’intervento del sindaco Antonio Decaro.

Ieri i consiglieri Giuseppe Carrieri, Filippo Melchiorre e Michele Caradonna, hanno presentato in Consiglio una risoluzione urgente che però non è stata discussa per mancanza di numero legale. “Dopo l’ennesima sparatoria e l’ennesimo omicidio, durante l’ultimo consiglio comunale – spiegano i tre consiglieri –  abbiamo depositato una risoluzione urgente con cui si sono chieste alcune precise cose per migliorare la sicurezza urbana di Bari. Più uomini delle forze di polizia; migliori dotazioni tecnologiche; estensione della videosorveglianza; uffici penali moderni ed efficienti. Purtroppo per l’ennesima volta Sindaco e Maggioranza non ritengono la questione importante per Bari, visto che la richiesta di trattazione del tema è stata bocciata per mancanza dei consiglieri di centrosinistra, che ha comportato la caduta del numero legale! L’ordine pubblico è una priorità per questa Città e purtroppo il tema è invece da troppi anni trascurato dall’amministrazione comunale. E questi sono i pessimi risultati. Oggi poi ennesima sparatoria, che trasforma Bari nel far west, a riprova che ben altri dovrebbero essere gli interventi da mettere in campo per contrastare la feroce criminalità barese e che quotidiano e prioritario deve essere il contrasto alla malavita. Adagiarsi sul contrasto alle fornacelle, oggi dimostra tutti i limiti e tutta la miopia amministrativa”.

Chiede l’invio di più agenti delle forze dell’ordine la consigliera comunale Irma Melini, candidato sindaco.  “Anche oggi la nostra città ha vissuto i attimi di terrore come dimostra l’ennesima sparatoria avvenuta al quartiere San Paolo questa mattina. Un altro agguato, oramai a cadenza giornaliera, che si aggiunge agli altri due episodi di brutale criminalità verificatasi negli scorsi giorni a Carbonara e Madonnella. Rinnovando ancora una volta il mio appello al Ministro Salvini affinché invii ad horas gli agenti di PS in supporto delle forze già presenti, invito, in queste ore in cui il Parlamento è riunito, tutti i nostri rappresentanti parlamentari, di qualsiasi colore politico, a chiedere uniti pubblicamente al Ministro il supporto dovuto alla Città di Bari. Necessitiamo urgentemente il potenziamento degli strumenti di videosorveglianza e di prevenzione dei reati. Ciò può avvenire esclusivamente attraverso lo stanziamento di maggiori risorse economiche messe a disposizione delle Prefetture, ma soprattutto incrementando l’organico delle Forze dell’ordine alle quali, insieme alla Magistratura, desidero porgere un doveroso ringraziamento per l’egregio lavoro che stanno affrontando in questo “ritorno al passato”.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui