Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Sei delle ventisette proposte beneficiarie delle risorse regionali sono state presentate dal Comune di Bari nell’ambito del bando della Regione Puglia sull’antimafia. I progetti, di durata triennale, sono stati selezionati dall’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari attraverso un avviso pubblico aperto a tutte le realtà sociali impegnate sui temi del contrasto alle mafie e dell’educazione alla legalità.

Il finanziamento ottenuto dai progetti di Bari, a valere su fondi POR Puglia FESR-FSE 2014/20, ammonta nel complesso a 2 milioni 588mila euro.

Di seguito una sintesi dei progetti finanziati

  1. Istituto Salesiano SS Redentore

Nome della proposta: CANTI – Cantieri ANTimafia Innovativi

Partner: Istituto Salesiano SS Redentore, CNOS FAP Puglia (ente di formazione), Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Cooperativa Pane Lavoro e Paradiso, Comune di Bari, Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco-Melo da Bari”.

Il progetto si focalizza sul Redentore come hub interculturale e in grado di coinvolgere le fasce adolescenziali e giovanili in percorsi formativi e di riflessione sui temi dell’integrazione e della lotta alla mafia nel Libertà.

Il Comune di Bari parteciperà al comitato scientifico di progetto e si occuperà della selezione dei beneficiari.

Budget totale: € 365.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 6.500.

  1. C.A.P.S.

Nome della proposta: Legal Young City Diritti e Inclusi

Partner: società cooperativa C.A.P.S., Informa S.C.r.l., Cooperativa “Radici Future”, Associazione SMALL, Cooperativa Sociale ARTES, Cooperativa Sociale Il Nuovo Fantarca, Associazione Kreattiva, Associazione Osservatorio per la legalità, Associazione Amlet, Associazione R.E.S.S., Comune di Bari.

Il progetto si focalizza su due beni confiscati in due contesti diversi della città intesi come centro di innovazione sociale destinati ai giovani neomaggiorenni italiani e stranieri che saranno protagonisti di corsi di formazione sulle filiere turistico-ricettive e del food & beverage e che saranno avviati a percorsi di riflessione attraverso il cinema, il libro, la cultura della legalità.

Il Comune di Bari si occuperà di supporto istituzionale, selezione di adolescenti a rischio e coinvolgimento delle scuole.

Budget totale: € 403.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 5.000.

  1. I bambini di Truffaut

Nome della proposta: L’Edificio della Memoria

Partner: Cooperativa Sociale “I bambini di Truffaut”, Unisco, Leader – Confcooperative, Comune di Bari, I.I.S.S. “Galileo Ferraris” Molfetta (Ba)

Il progetto rappresenta un ampliamento e qualificazione del percorso “L’Edificio della Memoria”, realizzato da 8 anni e ideato da 2 magistrati e un insegnante giornalista in collaborazione con ANM e Ordine degli Avvocati, con il coinvolgimento di 23 scuole superiori pugliesi.

Il Comune di Bari parteciperà al comitato scientifico di progetto, metterà a disposizione un bene confiscato per le attività di animazione culturale e si occuperà della selezione dei beneficiari.

Budget totale: € 450.000,00

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 5.000.

  1. Arci Comitato Regionale Puglia

Nome della proposta: Format_Azione – Nuovi saperi contro le mafie

Partner: Arci Comitato Territoriale Brindisi, Arci Comitato Territoriale di Bari, comunicareilsociale.it, A.F.G. – Associazione di formazione globale, Comune di San Pietro Vernotico, Comune di Bari.

Il progetto interessa il centro storico di Bari e il Comune di San Pietro Vernotico, realtà segnate dal fenomeno mafioso che presentano segni di degrado urbano e alti tassi di disoccupazione e impoverimento educativo. Il tema dei “nuovi media” permetterà di lavorare su un racconto che capovolga gli stereotipi propri della cultura criminale coinvolgendo le fasce giovanili a rischio, coniugando l’azione dei movimenti e delle associazioni con quella degli enti locali e delle istituzioni scolastiche. Per le attività di progetto sulla città di Bari si utilizzerà il bene confiscato sito in piazza San Pietro, attualmente in gestione ad Arci.

Il Comune di Bari supporterà i promotori nella divulgazione degli avvisi pubblici per la selezione dei beneficiari del progetto, nella condivisione del materiale promozionale, in merito all’utilizzo del bene confiscato alla mafia in piazza San Pietro 22, a Bari vecchia, attualmente in gestione ad Arci Comitato Territoriale di Bari, e nella segnalazione di famiglie senza lavoro per l’inclusione nei percorsi formativi di soggetti svantaggiati.

Budget totale: € 450.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 5.000.

  1. Cooperativa Sociale G.E.T.

Nome della proposta: Accademia Youth Experience

Partner: associazione Ragazzi di San Pio, associazione culturale Pigment Workroom, Effetto Terra, Un clown per amico, Eventi e Trenta, APS The Boxx Music, Sinapsi Produzioni Partecipate, associazione culturale Il Carro dei Comici, C.N.I.P.A., associazione Ingegneria senza frontiere, Comune di Bari.

La proposta progettuale prevede un ampliamento delle attività realizzate dall’Accademia del Cinema dei Ragazzi di San Pio con il coinvolgimento della nuova associazione Ragazzi di San Pio, attraverso la interventi di street art, la produzione audiovisiva e l’arte circense.

Il Comune di Bari parteciperà alla fase di co-progettazione, metterà a disposizione un bene confiscato per le attività di animazione culturale e comunicazione sociale.

Budget totale: € 450.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 3.000.

  1. Comune di Bitonto

Nome della proposta: Educazione alla cittadinanza attiva

Partner: Avviso Pubblico, Social Hub, Fondazione SS Medici, Equal Time, Eughenia, La Macina, il Comune di Bari.

Il progetto propone una presa in carico di minori e ragazzi dei centri storici di Bitonto e di Bari attraverso la realizzazione di attività con un forte orientamento ai temi dell’educazione civica e dei beni comuni e la riqualificazione di un bene confiscato a Bitonto.

Il Comune di Bari parteciperà alla fase di co-progettazione e metterà a disposizione un bene confiscato in cui fare attività di animazione culturale e comunicazione sociale.

Budget totale: € 450.000

Budget in gestione diretta al Comune di Bari: € 60.000.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui