Dopo il commissariamento di Forza Italia in Puglia deciso da Silvio Berlusconi, nel partito pugliese è tutti contro tutti. C’è chi non vedeva l’ora che l’ormai ex coordinatore regionale, Luigi Vitali, venisse sollevato dall’incarico e chi non accetta la sua sostituzione. Michele Simone, responsabile del dipartimento enti locali di Forza Italia Puglia, si è dimesso parlando di “golpe” e attaccando l’onorevole Francesco Paolo Sisto; dall’altra parte proprio Sisto, Rocco Palese e i dirigenti del coordinamento provinciale Forza Italia-Bari Città Metropolitana salutano con entusiasmo il commissariamento.

“Ai nostri avversari politici- commenta Sisto – alle prossime sfide elettorali in Puglia diciamo: Attenti a quei due. La nomina di Mauro D’Attis e di Dario Damiani a commissario e vice commissario della Puglia saprà garantire a Forza Italia in Puglia e a Bari stimoli nuovi per proseguire con sempre maggiore slancio il lavoro efficacemente iniziato dal senatore Vitali. La capacità di rinnovamento e ricostruzione, incrementata dai rapporti di stima, cordialità e affetto che mi legano a Mauro D’Attis e Dario Damiani, sarà motore di una collaborazione positiva tesa a fare dell’ottima politica e ad intonare sempre più sui nostri territori il canto libero di Forza Italia”. “Soddisfazione per la nomina dei nuovi vertici”, viene espressa anche da Rocco Palese: “Ora ritrovare unità del centrodestra”, commenta.

“Mentre il partito è impegnato a tutti i livelli per sciogliere i nodi delle candidature in vista delle prossime elezioni amministrative, notiamo con amarezza che alcuni autoreferenziali esponenti non perdono mai l’occasione per stare in silenzio. Riteniamo inaccettabile ed inqualificabile l’attacco mosso da costoro al nostro coordinatore provinciale, onorevole Francesco Paolo Sisto: un uomo che quotidianamente difende gli interessi di Forza Italia nelle aule parlamentari e nei tavoli politici, portando avanti valori come lealtà, affidabilità, competenza e rispetto per i principi costituzionali”, affermano in una nota i dirigenti politici del Coordinamento Provinciale Forza Italia Bari Città Metropolitana. “Le accuse di golpe, lotte fratricide e di imbarazzante immobilismo, sono forse da addebitare al caldo, anche se ormai non proprio estivo, che continua ad arroventare le nostre coste. Il Coordinamento Provinciale tutto, insieme al movimento giovanile – conclude la nota – esprime compiacimento totale e rinnova la sua fiducia all’onorevole Sisto e al presidente Silvio Berlusconi. In definitiva, per chi ama Forza Italia e la nostra terra, certi attacchi uniscono anziché dividere”.

Anche il gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale applaude al cambiamento ai vertici: “Facciamo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo commissario regionale di Fi e al suo vice, gli onorevoli Mauro D’Attis e Dario Damiani. Siamo certi che ora potremo finalmente rilanciare il nostro movimento nel territorio e ricreare le condizioni di proficua, entusiasta e determinata buona collaborazione, mancata da anni. Si apre una nuova fase per Forza Italia Puglia e possiamo tornare a guardare con fiducia al domani, soprattutto alle prossime elezioni amministrative, europee e regionali”, dichiarano i consiglieri Nino Marmo, Giandiego Gatta, Domenico Damascelli e Francesca Franzoso. “Apprezziamo lo sforzo di rinnovamento operato dai vertici del FI – aggiungono – e assicuriamo sin da subito la disponibilità e la forte volontà del gruppo regionale”. In particolare, Marmo era sempre stato molto critico nei confronti della gestione di Vitali.

Festeggia, invece, D’Attis: “Sono emozionato. Sono stato nominato dal presidente Berlusconi commissario regionale Puglia di Forza Italia, il partito in cui milito dal 1994. Ringrazio il presidente Silvio Berlusconi per la fiducia ancora una volta riposta nella mia persona”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here