GIOVEDì, 22 FEBBRAIO 2024
71,162 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
71,162 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Il tribunale rigetta l’istanza di Giancaspro, resta ai domiciliari l’ex patron del Bari Calcio

Pubblicato da: redazione | Lun, 29 Ottobre 2018 - 20:10

Resta ai domiciliari l’ex patron del Bari Calcio, Cosmo Antonio Giancaspro, arrestato il 26 settembre scorso dalla Guardia di Finanza per il crac da oltre 10 milioni di euro della società Finpower. Il Tribunale del Riesame di Bari dinanzi al quale oggi si è celebrata una lunga udienza in cui Giancaspro, assistito dall’avvocato Raul Pellegrini, ha chiesto di tornare libero, ha rigettato l’istanza. Ne dà notizia l’Ansa.
Giancaspro è agli arresti domiciliari con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Secondo la Procura di Bari nell’arco di 5 anni, dal 2013 al 2018, avrebbe dissipato beni aziendali svendendo quote ad altre società da lui controllate o dirottando somme di denaro su conti correnti di altre ditte intestate a prestanome. Secondo la difesa, invece, le cessioni di quote sarebbero avvenute secondo procedure legittime.
Negli atti dell’inchiesta della magistratura barese ci sono anche riferimenti alla sua recente gestione della FC Bari 1908, attualmente in liquidazione, e a operazioni poco trasparenti.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, incidente in corso Benedetto Croce:...

Incidente questa sera in corso Benedetto Croce ad angolo con via...
- 21 Febbraio 2024

Bari, al Mater Dei intervento a...

Al Mater Dei Hospital di Bari il primo intervento al mondo...
- 21 Febbraio 2024

Famiglie a teatro, gli appuntamenti del...

Una performance tra parole e danza firmata Roberto Zappalà e un magico...
- 21 Febbraio 2024

Nove milioni per la linea ferroviaria...

L'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie ha rilasciato l'autorizzazione di...
- 21 Febbraio 2024