Una serata per celebrare i dieci anni dalla ricostruzione e riapertura del Teatro Petruzzelli dopo il rogo. Un momento di grande emozione che ha segnato la storia della città di Bari e della Puglia, private per diciotto anni del loro teatro dopo l’incendio che lo distrusse la notte del 27 ottobre del 1991. Giovedì 6 dicembre 2018, a dieci anni esatti dalla conclusione dei lavori, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il sindaco Antonio Decaro festeggeranno questa  opera con un evento aperto alla comunità. Un grande concerto dedicato all’arte, alla bellezza e al sapiente lavoro che ha reso possibile tutto ciò.

Ad esibirsi sarà la Petruzzelli Swing Orchestra, con i maestri dell’Orchestra del Teatro accompagnati nella sezione ritmica da talentuosi musicisti jazz. La formazione musicale si ispira ai grandi complessi del dopoguerra e avrà alla voce e al trombone Francesco Tritto e al clarinetto il solista Francesco Manfredi.  In programma alcune delle melodie simbolo del grande swing italiano e internazionale: In cerca di te, Mille lire al mese, Un bacio a mezzanotte, Torpedo Blu, Jazz band, White Christmas, La pansè, Bongo bongo,Mamma mi piace il ritmo, Quando quando. La serata si aprirà alle ore 21 con un contributo video, realizzato dall’Accademia del Cinema dei Ragazzi, diretto da Alessandro Porzio e interpretato da Totò Onnis

Le maestranze, che hanno lavorato affinché nel teatro simbolo di Bari potesse tornare a risuonare la grande musica e a rivivere la cultura, saranno celebrate con la consegna di una pergamena da parte del sindaco e presidente della Fondazione Petruzzelli Antonio Decaro e del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. A condurre la serata Antonio Stornaiolo. L’evento è gratuito e aperto a tutti, fino ad esaurimento dei posti. Ingresso consentito a partire dalle ore 20.30.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here