Alla ricerca dell’elettorato “attivo” per la prima volta a Bari il centrodestra (in attesa del nodo Forza Italia) annuncia le primarie per scegliere il candidato unico in vista delle elezioni amministrative di fine maggio. Il 17 febbraio, probabilmente nella Fiera del Levante, saranno allestiti i seggi per esprimere le preferenze (senza alcuna quota di partecipazione) tra quattro o cinque candidati che saranno resi noti ufficialmente entro il 19 gennaio. In lizza ci sarebbero Fabio Romito per la Lega, Filippo Melchiorre per Fratelli di Italia, Davide Bellomo per Direzione Italia, Pasquale Di Rella con le sue liste civiche, Luigi Cipriani e Giuseppe Carrieri. Ma ognuno dovrà presentare le firme necessarie per accedere alle primarie.

Questa mattina nel Fortino di Sant’Antonio si è tenuta la conferenza con i coordinatori e consiglieri regionali Andrea Carroppo delle Lega, Erio Congedo di Fratelli d’Italia e Francesco Ventola di Direzione Italia.

“Saranno i baresi a scegliere il candidato, ogni giorno colgo l’entusiasmo sempre crescente per sconfiggere Antonio Decaro”, ha dichiarato Filippo Melchiorre, consigliere comunale. Resta l’interrogativo su Forza Italia, ancora indecisa se supportare le primarie popolari. Mentre si fa sempre più forte la presenza della Lega che secondo i coordinatori provinciali di Bari e Foggia dei tre partiti promotori non fa riemergere divisioni sulla questione “suddista”. “I sondaggi ce lo confermano – ha spiegato Carroppo – la gente crede nella Lega come partito che pensa alla difesa del territorio, anche nel Mezzogiorno, a differenza di quello che è stato fatto negli ultimi anni dal centrosinistra”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here