Cabtutela.it
acipocket.it

Cultura e commercio. Il candidato sindaco dei Cinque Stelle, Elisabetta Pani, presenta i primi punti del suo programma.

“In tutti gli incontri abbiamo avuto modo di proporre una serie di iniziative – afferma la candidata – volte a rivalutare e promuovere tutti gli elementi culturali presenti sul territorio e di rilanciare il settore commercio”.

Per il settore culturale le proposte avanzate sono: creazione del Festival Piccinni e della settimana Nino Rota, l’apertura di spazi comunali per l’arte nelle periferie, la gestione trasparente e partecipata dei grandi luoghi della cultura, la revisione del regolamento per i finanziamenti.

Per i commercianti, invece, si pensa a: il piano Strategico del Commercio, la creazione di Centri commerciali naturali, minori tassazioni per nuove attività, snellimento burocratico e potenziamento degli uffici dedicati, creazione dello Sportello Sos Pizzo, stop alle licenze per nuovi centri commerciali.

“Queste sono solo alcune delle idee che abbiamo lanciato e sulle quali stiamo già avendo un ottimo riscontro – continua la candidata -. Stiamo costruendo il “Programma per Bari” insieme. La città è viva, attenta, partecipe. I baresi vogliono il cambiamento e sanno bene chi può realizzarlo, senza peso alcuno di passato, di interessi, di complicità”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Sui centri commerciali anche io stop totale ora sarebbe come chiudere la porta delle stalle quando i buoi sono scappati. E gli iper hanno già massacrato buona parte del commercio al dettaglio in città.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui