Tutto pronto per la nuova fase del porta a porta: tra pochi giorni si comincerà con la distribuzione di volantini e pattumelle ai 35mila residenti dei rioni Stanic e San Paolo che saranno interessati dalla rivoluzione già avviata a Palese, Santo Spirito, San Girolamo, Fesca e Marconi.

In queste settimane stanno terminando i corsi di formazione per il personale che dovrà occuparsi sia della distribuzione del materiale sia dell’informazione. Considerato l’utilizzo fallimentare degli studenti universitari, questa volta l’Amiu ha deciso di affidare gli incarichi anche informativi al personale di una cooperativa, selezionata con bando, per il quale è stato richiesto come titolo base il diploma.

“Il materiale è già a disposizione – spiega Sabino Persichella, presidente dell’Amiu – e presto procederemo con la distribuzione. Stiamo definendo con il Comune il cronoprogramma”. Sicuramente il servizio di porta a porta partirà per maggio e si comincerà dal Villaggio del Lavoratore (Stanic).

Inoltre l’Amiu, d’intesa con il Comune, provvederà anche al ritiro doppio della plastica, riducendo invece quello della carta (al momento invece la plastica viene prelevata una volta alla settimana). Questa è stata una delle richieste da parte dei quartieri dove il porta a porta è stato già avviato: l’accumulo della plastica (molto più ingombrante della carta) in un solo giorno alla settimana ha portato a trasformare le strade (e le case) in discariche in attesa del passaggio dei camioncini addetti al ritiro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here