Ieri a Bitonto,  la Polizia di Stato ha svolto una operazione di polizia giudiziaria nelle campagne della frazione di Palombaio durante la quale sono state rinvenute numerose armi ed attrezzature, idonee alla commissione delle citate rapine.

L’operazione rientra nell’ambito delle attività info-investigative volte al contrasto del fenomeno delle rapine in danno di furgoni portavalori, in transito lungo le arterie stradali ed  autostradali pugliesi. La perquisizione all’interno di una serra in stato di abbandono, sita in una proprietà privata, ha permesso di ritrovare ben occultate tra le attrezzature agricole e grossi elettrodomestici in disuso una pistola Beretta calibro 7.65 con matricola abrasa perfettamente oleata e pronta per essere utilizzata.

Diversi proiettili 357 Magnum, un inibitore di frequenza (Jammer), un telecomando inibitore di chiusura veicolo, diverse maschere di carnevale e camuffamenti (parrucche, barbe, baffi), diversi passamontagna, alcuni telefoni cellulari, una sega circolare portatile  analoga a quelle utilizzate per l’effrazione della blindatura dei veicoli porta valori, tutti verosimilmente pronti per essere impiegati nelle pericolose azioni criminali.

Al termine delle formalità di rito veniva segnalato alla competente Autorità Giudiziaria un bitontino pluripregiudicato 65enne. Sono tutt’ora in corso indagini volte ad identificare i materiali utilizzatori di quanto sottoposto a sequestro, nonché gli ulteriori accertamenti tecnico-scientifici finalizzati ad accertare se l’arma è stata utilizzata in episodi delittuosi recenti.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here