La città di Bari si posiziona al settimo posto per fatturato totale delle quatto società analizzate (Aqp, Aeroporti, Amiu e Amtab) e al decimo posto per numero di dipendenti. Questo è quanto risulta dall’indagine sui servizi pubblici di Mediobanca compiuta in dieci comuni italiani: lo studio ha esaminato anche i bilanci di 40 società.

La classifica generale

In generale, si registra una crescita dei ricavi sia sul 2016 che sul 2013 (rispettivamente +0,7% e +6,5%). Le società di tpl possono vantare nel 2017 il maggiore fatturato (€3,1 mld); le aziende aeroportuali i maggiori utili nel quinquennio 2013-2017 (€1,6 mld) e le società idriche i più alti investimenti (€2,7 mld in cinque anni). Tra le città brillano Roma, Milano e Bologna, le cui aziende si collocano ai primi posti sia per fatturato che per utili. Il Comune di Milano (con un patrimonio netto di €1,5 mld) è l’azionista «più ricco» d’Italia, mentre HERA è la società col fatturato maggiore (€1,2 mld). Gli occupati nelle 40 società analizzate sono 76.865, con le aziende di tpl di Roma, Milano e Torino regine per numero di lavoratori. In quanto alla governance, è ancora bassa la presenza femminile (30,6%) e dei Millennials (5,9%) nei board.

Nel 2017 le società di Roma, Milano e Bologna hanno superato il miliardo di euro di fatturato
confermandosi in cima alla classifica. Particolarmente positivo il 2017 delle società romane (€2,3 mld) e milanesi (€2,2 mld). Ai piedi del podio Bologna (€1,6 mld). Classifica che viene stravolta prendendo in considerazione la dinamicità del fatturato. Nel 2017, infatti, a crescere
maggiormente sono state le aziende napoletane (+4,8% sul 2016), seguite dalle genovesi (+4,7%) e dalle romane (+2,2%). Performance negative, invece, per le società baresi (-4,3%), bolognesi (-1,8%) e palermitane (-1,1%).

Sul fronte investimenti nel quinquennio, è record per le società di Roma (€1,8 mld) e di Milano (€1,5 mld), anche se sono le fiorentine a riportare il più alto tasso di investimento cumulato (37,9%), seguite dalle baresi (35,3%) e dalle palermitane (35%). Le società di Roma (€1 mld) e Bologna (€0,7 mld) sono quelle che hanno distribuito più dividendi nei cinque anni considerati.

La situazione a Bari

Nel 2017 il fatturato aggregato delle aziende baresi esaminate è di €655,8 mln, in calo del -4,3% rispetto al 2016 ma in crescita del +8,4% sui cinque anni. La società con i ricavi maggiori è Acquedotto Pugliese (€450,1 mln), seguita da Amiu Puglia (€100,6 mln), Aeroporti di Puglia (€61,7 mln) e AMTAB (€43,4 mln).

Dal 2013 al 2017 le società hanno cumulato un risultato netto pari a €151mln e investimenti per €894 mln. Nel 2017 il numero di dipendenti totali è di 4.146 unità, così ripartiti: Acquedotto Pugliese 1.942, AMIU Puglia 1.133, AMTAB 736 e Aeroporti Puglia 335.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

1 COMMENTO

  1. Il commento è elementare, lo possono fare tutti anche i non esperti di bilanci e di economia: è troppo facile fare bilanci milionari se si attinge in regime di monopolio da bollette obbligatorie ai quali i cittadini non possono sottrarsi, come avviene per l’Amiu (finanziata con la Tari) e l’Aqp.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here