Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Piste ciclabili a Bari, poche e pericolose. Dopo il focus dello scorso 22 maggio sulla ciclopendonale del lungomare, in via Vittorio Veneto, altre segnalazioni arrivano da viale della Repubblica: pavimentazione sollevata dalle radici, transenne lasciate a centro corsia, protezioni divelte e mai riparate, piloncini abbattuti con solchi sul selciato.

Nel breve tratto che unisce il parco 2 Giugno al sottopasso di Sant’Antonio ci sono una lunga serie di ostacoli per i ciclisti urbani. Dal dicembre del 2018, a un incidente stradale ha distrutto le barriere che dividono la ciclabile dalla strada. In sette mesi il perimento non è stato sostituito, così come in un altro punto poco distante (foto in basso).

Il Comune di Bari ha sostenuto la mobilità alternativa alle automobili con il progetto sperimentale Muvt e degli incentivi ad acquistare due ruote senza motore. Muvt, che premia chi usa la bici per i tragitti casa-lavoro e casa-scuola.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. L’Italia è il paese con il più alto costo chilometrico per le piste ciclabili (ma anche per le autostrade).
    Le piste ciclabili sono diventate un comodo business, favorito dalla facilità di ottenere Fondi europei per queste realizzazioni. Le manutenzioni, che sono estranee a questi finanziamenti, risultano un po’ meno vantaggiose.

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui