Cabtutela.it
acipocket.it
Non si ferma nelle sue sfide alla vita Daniel Douglas Di Pierro, studente di Scienze Motorie dell’Università di Bari e già primatista mondiale nel nuoto in acque libere. Questa volta Daniel ha scelto un percorso “oltreoceano” per mettere alla prova la sua resistenza, compiendo la traversata da Catalina a Los Angeles.
Un tragitto di 36 km in acqua, durato 13 ore e 10 minuti, personal record dell’atleta di permanenza in mare. La gara ha messo alla prova anche la sua resistenza alle basse temperature, infatti la temperatura dell’acqua oscillava tra 18 e 20 gradi e la traversata si è svolta in slip.
“Il corpo ha reagito bene -dice Daniel- e non ha mostrato segni di infreddolimento sia dal punto di vista fisico che mentale. La fase in notturna  è stata davvero fiabesca, vedere l’acqua illuminarsi mentre muovi le braccia é a dir poco fiabesco (c’è una specie di sostanza invisibile ad occhio nudo che si illumina quando la muovi), per il resto non ho avuto problemi e notato grosse differenze da una nuotata di giorno”.
Salutano con entusiasmo l’impresa del giovane e valente studente il Decano, prof.ssa Luigia Sabatini, il Presidente del Comitato per lo Sport, prof. Silvio Tafuri, e il coordinatore del Corso di Studio in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, prof.ssa Angela Notarnicola.
“Siamo orgogliosi che atleti come Daniel abbiano scelto Bari per i propri studi” riporta Tafuri “e per dimostrare l’apprezzamento per la capacità di coniugare studio e sport di elevato livello, il Consiglio di Amministrazione ha concesso a Daniel e ad altri atleti di rilievo nazionale una importante scontistica sulle tasse”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui