Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Stanno per concludersi i lavori di manutenzione straordinaria delle attrezzature ludiche in largo Santa Chiara, adiacente al Castello Svevo, a Bari vecchia. Nel corso degli interventi sono stati ripristinati due giochi esistenti, uno scivolo e una giostra a molla, e completamente sostituita la vecchia altalena con una nuova dotata di doppia seduta.

Sono ancora in corso, invece, i lavori relativi alla pavimentazione antitrauma che sarà sostituita nei punti in cui presenta segni di usura e ricoperta da uno strato superficiale in gomma, di circa 2 centimetri, per creare un effetto omogeneo. Si tratta di lavori realizzati nell’ambito dell’accordo quadro per la manutenzione degli arredi e delle attrezzature ludiche negli spazi pubblici.

“L’area di Santa Chiara rappresenta il primo spazio destinato ai bambini di Bari vecchia – commenta Giuseppe Galasso -. L’idea è quella di trasferire quest’area ludica all’interno del giardino vicino al Provveditorato delle opere pubbliche, che ricade nell’area del futuro parco del castello. Lo faremo quanto prima, ampliando la dotazione di attrezzature ludiche, in modo tale da offrire ai più piccoli uno spazio attrezzato nel verde”.

“La riqualificazione di questo spazio ludico per bambini, realizzata con i fondi dell’accordo quadro per l’arredo urbano, è un intervento importante perché finalmente possiamo riqualificare un’area gioco in favore dei bambini che vivono a Bari vecchia – dichiara Lorenzo Leonetti, presidente del Municipio I -. Ritagliare sempre più spazi aggregativi, in un quartiere così complicato urbanisticamente, rappresenta una buona pratica in cui perseverare. Il sogno è quello di vedere, quanto prima, lo spostamento di queste installazioni all’interno dei giardini del provveditorato, che associazioni e cittadini, da tanti anni, in sinergia con il Comune di Bari, cercano di rendere fruibili a tutta la città”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui